Pensioni. Le ‘Giornate’ internazionali a Lecce e Casarano

Gli incontri hanno lo scopo di avvicinare gli Istituti previdenziali esteri ai cittadini per fornire informazioni sui requisiti richiesti e sugli investimenti

Toccheranno anche Casarano le “Giornate di informazione previdenziale italo-tedesche-svizzere” organizzate dall’Inps. Si tratta di una novità assoluta che sottolinea il prestigio che in questo settore la provincia salentina continua a detenere dal momento che l’l’Inps di Lecce è stata scelta per il quarto anno (le precedenti edizioni sono del 2006, 2007 e 2008), quale sede degli importanti convegni. In particolare quelli di Lecce si terranno martedì 27 e mercoledì 28 settembre. Quelli di Casarano, giovedì 29 e venerdì 30 settembre. Le “Giornate” hanno lo scopo di avvicinare gli Istituti previdenziali esteri ai cittadini per fornire, anche prima del raggiungimento dell’età pensionabile, informazioni sui requisiti richiesti e sugli investimenti assicurativi all’estero. In questo modo i lavoratori emigranti, rimpatriati in Italia, possono ricevere informazioni sulla loro posizione contributiva estera direttamente dai rappresentanti degli enti pensionistici dei Paesi esteri. Durante le “Giornate” saranno presenti, presso l’Inps di Lecce e Casarano, quattro funzionari di Organismi assicuratori esteri, due della Cassa Svizzera di Compensazione AVS di Ginevra e due della Deutsche Rentenversicherung – DRV Schwaben di Augsburg. Questi offriranno assistenza e consulenza previdenziale agli italiani residenti in provincia di Lecce, che abbiano lavorato in Svizzera o in Germania, affinché possano esercitare nel migliore dei modi i diritti che derivano dall’aver prestato attività lavorativa all’estero. Gli esperti incontreranno gli assicurati sulla base di appuntamenti prefissati dall’Inps di Lecce. Per richiedere un appuntamento è sufficiente telefonare al numero 0832.341231 oppure inviare una mail all’indirizzo [email protected], segnalando i propri dati anagrafici e indicando le preferenze per il luogo, la giornata e la fascia oraria dell'appuntamento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment