Strade: 160mila euro dalla Provincia

Lecce. Finanziata la circonvallazione di Salice salentino e una rotatoria a Vernole

La giunta provinciale, presieduta da Antonio Gabellone, ha impegnato risorse di 160mila euro per provvedimenti in tema di edilizia stradale. Un primo intervento riguarda l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di completamento della viabilità di servizio lungo la Circonvallazione di Salice Salentino. Per questo intervento sono state previste risorse per circa 80mila euro, che garantiranno una uniformità di condizioni di illuminazione con l’intersezione sulla provinciale Salice – Veglie. Soddisfazione, per il provvedimento adottato, viene espressa dal consigliere provinciale Tonino Rosato. Approvato anche il progetto definitivo dei lavori di costruzione di una rotatoria in agro di Vernole, relativamente all’ingresso sud di via S. Anna. I lavori, che comportano un investimento complessivo di 80mila euro fanno seguito alla richiesta da parte del Comune di Vernole e modificheranno, difatto, la configurazione geometrica di un incrocio esistente. “Gli interventi sono finalizzati al miglioramento delle condizioni di sicurezza e transitabilità del tronco stradale, con l’obiettivo di rendere più sicura la rete viaria provinciale., dichiara l’assessore provinciale all’Edilizia stradale, Massimo Como. “L’intervento di Vernole ricade in un itinerario complesso come quello della provinciale Lecce – Melendugno, arteria che necessitava di una migliore percorribilità – conclude l’assessore Como – convinti come siamo che quella della sicurezza sia una priorità strategica da non trascurare e da mettere sempre in prima linea. Continuiamo a risolvere e a portare a compimento con grande impegno opere attese da tempo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment