Disabilità: al via percorsi di lavoro e formazione

Pesentato il progetto “Genti – Scuola Competenze – Borgo dei Mestieri”, promosso dall’Associazione Piccole Imprese e Provincia

E' stato presentato il progetto “Genti – Scuola Competenze – Borgo dei Mestieri”, promosso dall’Associazione Piccole Imprese (Api) e sostenuto dall’assessorato alle Politiche Sociali e di Parità della Provincia di Lecce. Sono intervenuti l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Lecce Filomena, D’Antini Solero, il direttore Api Lecce, Giuseppe Petracca e la direttrice Isfor – Api, Gabriella Longu. “'Genti – Scuola Competenze – Borgo dei Mestieri' – ha dichiarato in conferenza stampa l’assessore provinciale alle Politiche Sociali Filomena D’Antini Solero – ha lo scopo di favorire la formazione e l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili. Saranno realizzati percorsi formativi flessibili in grado di agevolare l’integrazione dal punto di vista lavorativo”. “Con questo progetto saranno individuate persone disabili da sottoporre ad un percorso formativo/lavorativo capace di garantire il recupero dell’autonomia e l’inserimento di queste persone nel sistema produttivo e sociale. L’assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce, previo accordo fra tutti i partner del progetto, collaborerà nell’organizzazione dei percorsi formativi e nell’individuazione delle persone diversamente abili destinatarie degli interventi, supportando, altresì, l’iniziativa mediante le specifiche competenze dell’Osservatorio Provinciale sulle Politiche Sociali e del Centro Risorse per la Famiglia” ha proseguito l’assessore D’Antini. “Il progetto, finanziato dall’Ue er le sue finalità di contrasto all’emarginazione e all’esclusione sociale e lavorativa dei soggetti più deboli, si svolgerà in rete con la Grecia e la Turchia. Attraverso questa importante iniziativa formativa la Provincia di Lecce si impegna a sensibilizzare tutti gli attori del mercato locale e le istituzioni pubbliche affinché l’inserimento lavorativo e professionale del diversamente abile sia vissuto come un opportunità del territorio e non come un vincolo normativo” ha concluso l’assessore D’Antini. In allegato, il programma del seminario di sensibilizzazione che si svolgerà domani

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati