Distrae ricavi per oltre 330 mila euro

Imprenditore salentino, operante nel settore edile, dovrà rispondere di falso in atto pubblico e bancarotta fraudolenta

La Guardia di Finanza di Lecce ha denunciato l'amministratore di un'impresa della provincia operante nel settore dell'edilizia. L'accusa nei suoi confronti è quella di bancarotta fraudolenta (patrimoniale e documentale) e di falso in atto pubblico, in riferimento alle mendaci dichiarazioni rese al curatore fallimentare in ordine alla simulata sottrazione delle scritture contabili. Le indagini hanno accertato distrazioni – in pregiudizio di terzi creditori – di ricavi e attrezzature per un valore di circa 330 mila euro. Sono state accertate, inoltre, irregolarità contabili perpetrate al fine di impedire la ricostruzione del volume di affari dell'impresa, in relazione alle quali il soggetto denunciato risponderà, pertanto, anche del reato di bancarotta documentale.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!