GiocoSport. Spongano vince su 33

Grande successo della manifestazione

Si è conclusa all’insegna delle risate e del puro divertimento, la quarta edizione di GiocoSport, manifestazione del Coni riservata agli alunni delle scuole elementari

A classificarsi primo tra le 33 scuole elementari partecipanti è stato l’Istituto Comprensivo di Spongano. Ma questo è solo un piccolo dettaglio tecnico di una manifestazione tutt’altro che agonistica che venerdì mattina ha visto circa 800 bambini dai sette ai dieci anni scatenarsi sul parquet del Palazzetto dello Sport “Ventura” di piazza Palio a Lecce in una sana attività ludico-sportiva caratterizzata dalla socializzazione tra i piccoli partecipanti e dal tifo senza bandiere. Si è conclusa così, all’insegna delle risate e del puro divertimento, la IV Edizione di Giocosport, manifestazione istituzionale del Coni riservata agli alunni delle scuole elementari che per la prima volta si avvicinano allo sport in maniera educativa e per a competitiva. Come dimostrano i riconoscimenti finali che, dopo la seconda tappa di venerdì (la prima si era svolta il 30 aprile scorso ad Ugento) hanno premiato tutti i bambini con una medaglia, tutte le scuole con una targa di partecipazione, la prima classificata in base al punteggio con una Coppa e quella che ha realizzato il migliore striscione inneggiante allo sport, ossia l’Istituto comprensivo di Parabita. “Ringrazio tutti i bambini che hanno partecipato, perché ci hanno dato un grande insegnamento: ci hanno fatto tornare in mente cosa vuol dire fare sport per il semplice gusto di fare sport – ha dichiarato Antonio Pascali, presidente del Coni Lecce -. E poi ringrazio gli insegnanti per essere riusciti a trasmettere così bene ai loro alunni lo spirito dell’iniziativa. Oggi avete vinto tutti, e tutti siete stati grandi protagonisti di una giornata indimenticabile”. I piccoli partecipanti si sono cimentati nel gioco del circuito, del ragnetto svuota tutto, del palleggio in slalom e del palloncino: attività ludico-motorie semplici e divertenti, differenziate per ciascuna classe in base ai differenti stadi di sviluppo fisico, psichico ed emotivo dei bambini, appositamente studiate dallo staff tecnico del Coni, composto da Tommaso Toma (coordinatore tecnico), Salvatore Arseni, Roberto Cazzato, Dario Colella, Antonio De Nunzio, Marcello Grimaldi, Giuseppe Lodeserto, Fabio Massari e Antonio Saponaro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!