Violentata giovane incinta

Continuano gli interrogatori

Si sono svolti ieri mattina gli interrogatori di garanzia di tre componenti del gruppo che lo scorso 7 maggio avrebbe violentato una giovane somala

Una ragazza di appena 19 anni, al quarto mese di gravidanza, sarebbe stata violentata a Lecce in via Bombarda, nei pressi dell' “Eurobar” probabilmente da un “branco” di cinque ragazzi. Ieri si sono svolti gli interrogatori per il leccese Luca Pacentrilli e l'albanese Ariel Shkjezi arrestati dai militari venerdì mattina accusati di violenza sessuale e discriminazione razziale e religiosa. Due di loro hanno negato di aver compiuto violenza nei confronti della giovane. Sottoposta a interrogatorio anche Giovina Di Silvio, 30enne originaria di Aversa e residente da anni a Lecce. Sottoposta agli arresti domiciliari, ha raccontato di aver raggiunto i ragazzi in un secondo momento e di aver incrociato la ragazza somala mentre passava davanti all'”Eurobar” con la quale avrebbe litigato per vari motivi. Ora si attendono gli interrogatori degli altri due ragazzi del gruppo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!