Dario Stefàno sostiene Michele Emiliano

Sintesi autentica per una contaminazione vera

Il capogruppo della Margherita alla Regione si esprime in merito alla candidatura di Michele Emiliano

Dario Stefàno è stato assente, perché all’estero, alla conferenza stampa di martedì 7 agosto tenutasi presso l’hotel Excelsior. Fa comunque giungere la sua adesione piena alla candidatura di Michele Emiliano come guida del nuovo soggetto politico pugliese: “Il percorso del Partito Democratico è stato anticipato in terra di Bari: con la vittoria di Michele Emiliano alle ultime amministrative si è sperimentato di fatto quello che poi è stato il meccanismo genetico con cui si è scelto di dare vita al Pd. Aderisco, pertanto, con convinzione alla sua candidatura proprio perché rompe con i soliti schemi e non è espressione delle gerarchie di partito. Ma anzi sa parlare, sa ascoltare e sa aprirsi a quella parte di elettorato che sinora non ha aderito né ai Ds né alla Margherita e che, invece, adesso sceglie di riconoscersi nel Pd. La vera novità è proprio che fette importanti della classe dirigente dei due partiti si riconoscano nella sua candidatura. Che è l’occasione perché a livello regionale si scongiuri il pericolo che non si verifichi quella contaminazione reale che tutti auspichiamo per rinnovare anche la politica pugliese. La candidatura di Emiliano, infatti, offre un elemento di novità importante, proponendosi come sintesi autentica tra percorsi culturali differenti che vedono nel Pd lo sbocco definitivo. Questa candidatura concretizza ciò che auspico da tempo, che non si perda cioè l’occasione per valorizzare quei percorsi importanti che, prima con la Primavera pugliese e poi con la vittoria di Vendola, hanno visto sempre più persone avvicinarsi al centrosinistra perché si riconoscevano in un progetto riformista che ora, nel Pd, vede il suo approdo ideale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!