Legge sulla famiglia: soddisfatto il Coordinamento

La proposta: un tavolo di concertazione sulle politiche familiari

Sull’approvazione della legge sui servizi sociali si esprime il Coordinamento per la difesa della famiglia, che esprime soddisfazione per la non abrogazione della legge quadro in merito. Ed il 5 luglio prossimo il Coordinamento guidato da Paolo de Leonardis incontrerà il ministro per la Famiglia

Il Coordinamento per la difesa della Famiglia ha accolto con soddisfazione la notizia che il consiglio regionale ha deciso di non abrogare la “legge quadro sulla Famiglia”, riconoscendo la centralità della funzione sociale della famiglia. “Certo, come tutte le leggi – ha commentato Paolo de Leonardis, presidente del Coordinamento -, anche questa è ancora perfettibile: avremmo, infatti, preferito che alle politiche familiari fosse riservata un’attenzione ancora maggiore, che si prendesse atto che i problemi della famiglia sono i veri problemi dei cittadini pugliesi, che si ponessero le basi per un miglioramento e potenziamento della legge quadro sulla famiglia a prescindere dalle disposizioni relative ai servizi sociali. Le politiche familiari – continua de Leonardis – non possono essere ridotte ai soli servizi sociali ma coinvolgono aspetti molto più ampi e diversificati: la casa, il fisco, il lavoro, l’educazione, la scuola. A questo proposito, pertanto, lanciamo la proposta al consiglio regionale di aprire un tavolo di concertazione sulle politiche familiari volto al potenziamento della legge quadro sulla famiglia. Il dibattito che si è innescato intorno al concetto di famiglia ha infatti consentito a tutti di fare un passo avanti nella consapevolezza che soltanto nel difendere strenuamente la propria identità e le proprie convinzioni più profonde sull’uomo e sulla società è possibile gettare le basi per un reale confronto: l’auspicio è che il confronto non sia però limitato e compresso negli ultimi momenti di riforme così importanti”. Il Coordinamento per la difesa della Famiglia incontrerà il ministro della Famiglia il prossimo 5 luglio e in tale sede traccerà il percorso per le successive iniziative sull’approvazione dei regolamenti d’attuazione e sulla promozione di autentiche politiche familiari.

Leave a Comment