Peppino e il professore

L’amicizia tra Peppino Basile e Salvatore Carluccio è di quelle da libro Cuore. Lo stesso “professore” me la raccontò quando Peppino fu ucciso, nella notte tra il 14 e il 15 giugno del 2008, davanti alla porta di casa sua. Lo raggiunsero alle spalle, in due, altri aspettavano in macchina. Lo accoltellarono più e più volte, prima che morisse per strada gridando aiuto invano. Resi pubblica la storia dell’amicizia tra Peppino e il professore nel libro “Il Sistema”, perché era giusto e perché lo stesso Salvatore me lo chiese, per…

Leggi tutto

Peppino Basile riconosciuto vittima innocente di mafia

Il Tacco d’Italia ha portato avanti in totale solitudine una campagna d’informazione durata 11 anni. Oggi passiamo la staffetta ai piccoli “figli di Peppino” Chi ha ucciso Peppino Basile?Chi sono i mandanti, chi sono gli esecutori? In quale contesto è maturato il suo assassinio? A chi ha dato fastidio? Adesso con più forza possiamo pronunciare, tutti insieme, queste domande, Peppino Basile è stato riconosciuto da Libera come “vittima innocente di mafia” e inserito nel lungo elenco dei nomi che saranno letti il 21 marzo prossimo a Padova, in occasione della…

Leggi tutto

“Basta cuccioli in regalo”: l’appello di Consuelo, volontaria dalla parte dei cagnolini

La gioia iniziale, poi l’incuria, infine l’abbandono: troppe le storie, troppi i cani finiti per strada e soccorsi dalla rete di volontari. Che combattono il randagismo e i canili lager Di Ilaria Lia    Sulla sua pagina Facebook pubblica in continuazione le foto e le storie, spesso drammatiche, dei cagnolini che cercano casa. Tramite i social, Consuelo Turi, volontaria di Acquarica del Capo, lancia gli appelli sperando di trovare quanto prima persone affettuose che possano prendersi cura degli amici a quattro zampe. Ora per lei è diventata un’attività che l’assorbe…

Leggi tutto

Abusivismo? Sulle spiagge diventa “creativo”

L’operazione “Mare sicuro” della Guardia Costiera di Gallipoli, alla caccia di abusi incredibili Ad una pianificazione assente si risponde con modelli imprenditoriali illegali. A farne le spese gli operatori onesti e l’ambiente   Di Francesca Rizzo Investire sul territorio o investire nel proprio business? Una differenza che numerosi imprenditori, o sedicenti tali, continuano ad ignorare. Discoteche a cielo aperto sulla spiaggia e casi di sfruttamento estremo del paesaggio sembrano diventati la norma, in una zona la cui bellezza naturale non avrebbe bisogno di nessun divertimentificio per attrarre turisti. I dati…

Leggi tutto

Cammini e percorsi: l’Italia punta sui giovani

Aperto il bando per la riqualificazione di immobili in disuso. Creativi, volenterosi e capaci di fare rete sul territorio: questo il profilo dei nuovi imprenditori che le istituzioni vogliono agevolare, per svecchiare in modo creativo e sostenibile un patrimonio di tutto rispetto   di Francesca Rizzo È online, e lo sarà fino all’11 dicembre, il primo bando nazionale del progetto Valore Paese – Cammini e percorsi, per la concessione gratuita di immobili a sostegno dell’imprenditoria giovanile e del turismo lento. A promuoverlo, l’Agenzia del Demanio, in collaborazione con il Ministero…

Leggi tutto

“Terrore e morte”: il sistema nel regno della diarchia

Di Marilù Mastrogiovanni (9 giugno 2017) //INCHIESTA. Il metodo della cellula della scu Montedoro-Potenza che ha messo sotto scacco Casarano (Le), un tempo nota in tutto il mondo per il suo florido settore calzaturiero Da una parte volevano e vogliono seminare “terrore e morte”, dall’altra si proponevano e si propongono come l’antistato e il welfare mafioso. Che aiuta tutti, dove il welfare non c’è. Iniziamo con questa prima puntata l’analisi delle dinamiche interne ed esterne alla cellula della scu capeggiata da Montedoro-Potenza, tracciando i rapporti di forza, gli interessi, le zone…

Leggi tutto

Le battaglie di Basile in un video a Palazzo dei Celestini

Un eccezionale video inedito è stato proiettato l’altra sera nell’atrio di Palazzo dei Celestini, sede dell’amministrazione provinciale di Lecce. Si tratta di un comizio tenuto in piazza Immacolata ad Ugento, da Giuseppe Basile noto come Peppino, consigliere comunale e provinciale dell’Idv, la sera del 14 giugno 2007, esattamente un anno prima della fatidica notte in cui fu massacrato con una quarantina di coltellate, nella sua città. “Devono passare sul mio cadavere” sono le raggelanti parole pronunciate da Basile in pubblico rivolgendosi agli avversari politici, “prima che questi possano liberamente devastare…

Leggi tutto