“Da quassù” non è un romanzo per Salvini …Oppure sì?

Il nuovo romanzo di Thomas Pistoia e la sua provocazione: “siamo sicuri che i leghisti siano davvero tutti così?” “Da Quassù”, di Thomas Pistoia, scrittore e giornalista salentino, genera un dubbio interessante: “ma i leghisti sono davvero tutti così?” Molto legato ai temi della mafia e dell’immigrazione, che ha trattato anche come sceneggiatore di fumetti (Nathan Never), giunto alla sua seconda prova letteraria dopo la pubblicazione de “La leggenda del Burqa” (2016), Pistoia spiega com’è nato il romanzo: “conosco persone che si professano leghiste e che sui social scrivono post…

Leggi tutto

Una preghiera per Renata Fonte, a Porto Selvaggio

Sì. Sì, vi capisco. La prima volta è così per tutti. Siete scesi dall’auto e avete cominciato a camminare a piedi per raggiungere il mare. Ora più andate avanti, più restate a bocca aperta. Per la meraviglia. Per la bellezza. Siete turisti, non sapete nulla di questo posto, se non quello che recita il depliant che vi ha dato la vostra agenzia viaggi, il tripadvai-coso di turno, il breve resoconto mandato a memoria da un albergatore, forse la conversazione in un bar. Non sapete, non potete sapere, prima di venire…

Leggi tutto

Acqua azzurra acqua chiara

Una storia all’italiana. Un villaggio turistico costruito in zona agricola. Reato accertato dopo 11 anni di processo, ma ormai prescritto. Liberi tutti quindi. I proprietari erano in buona fede, ha stabilito la Cassazione, revocando il sequestro delle 200 villette sul litorale nord di Brindisi.  Nei primi due gradi di giudizio erano stati condannati il costruttore Vincenzo Romanazzi, il notaio Bruno Romano Cafaro, il progettista Severino Orsan e l’ex dirigente comunale Carlo Cioffi. Reato prescritto anche per loro.  La Regione è parte lesa, ma la quantificazione del danno si stabilirà in…

Leggi tutto

La moglie del boss scrive al Tacco: “Su mio marito Saulle Politi solo chiacchiericcio di paese”

Simona Tornese, moglie di Saulle Politi, ha scritto una lettera a Thomas Pistoia, autore del racconto “Caffè connection”, pubblicato sul Tacco nella rubrica “Blade Salento”, curata dallo stesso autore con la sottoscritta. Nel merito delle contestazioni risponde Pistoia in basso. Qui precisiamo l’ovvio: ogni inchiesta del Tacco è certificata con accurato lavoro di fact checking. M.L.M. Chi vuole saperne di più sul clan Politi, può leggere qui: Scommesse clandestine, con la scu non è più un gioco Lidi, coca e rock’n’roll: a Gallipoli nel “Labirinto” della sacra corona unita Ristoranti,…

Leggi tutto

Leggenda d’amore

di Thomas Pistoia (foto Leccenews24)   Il giovane scostò la tenda ed entrò nella bottega dell’artista. Lo accolse una prima stanza in penombra. Là in fondo, dal laboratorio, provenivano colpi metallici secchi e ridondanti, insieme a una parvenza di luce solare che sembrava fatta di polvere. – E’ permesso? – provò a dire l’avventore, ma l’artista non udì, preso com’era a dare di scalpello. Stava col busto inclinato davanti al tavolo di lavoro e colpiva che sembrava preso da sacra ispirazione. Andò avanti così per circa dieci minuti, del tutto…

Leggi tutto

Lettera dal fondo

di Thomas Pistoia Leuca 39°47,734N – 018°22,115E 31 Luglio 1943 Amore mio. Ti scrivo dal mare. No, non da un porto, ma proprio dal mare. Da sott’acqua. A quest’ora ti avranno già detto quello che è accaduto e probabilmente mi starai piangendo, senza immaginare che sono ancora qui, ancora vivo. Mi dà angoscia pensare al dolore che stai provando e che proverai ancora per tanto, tanto tempo. Io… Non ancora non ho capito bene com’è andata. L’unica certezza che ho è che ci hanno colpiti. Due giorni fa abbiamo dovuto…

Leggi tutto

Le feste sono

di Thomas Pistoia Le feste sono la partenza alle cinque del mattino. L’auto, caricata dalla sera prima, l’hai parcheggiata sotto casa. Scendi in silenzio che è ancora buio. Ci sono strisce di “muttura” sulla lamiera, fa freddo fuori e dentro l’abitacolo. Dici: “Facciamo piano, che non lo sappiano tutti i ladri della città che andiamo via”. Controlli bene la porta e chiudi le finestre. Che poi, se entrassero i ladri, penserebbero: “Qui ci è già stato un collega”. Ogni volta che parti nelle stanze resta un tale casino che sembra…

Leggi tutto

Suspiri e lacrime

di Thomas Pistoia Forse tra centinaia di anni gli uomini saranno diversi. Forse saranno cambiati fisicamente, avranno più cervello e, per contenerlo, delle teste enormi. Oppure avranno tre braccia, o un occhio in più in mezzo alla fronte. Forse. O forse saranno gli stessi, sempre peggiori, sempre più stronzi e si stermineranno a vicenda definitivamente, estinguendo per sempre la specie umana. Forse sulla Terra ci saranno popoli alieni, o magari niente di vivo, soltanto robot. Sei miliardi di androidi sparsi per il mondo. Forse non ci sarà più nemmeno il…

Leggi tutto

La mano di Delia

Di Thomas Pistoia Il giovane uomo si è recato dallo sciamano della tribù portando con sé l’unico animale che gli appartiene: un vitello. E’ molto preoccupato, teme che la sua offerta non venga considerata sufficiente. La dea madre terra potrebbe ritenerlo un sacrificio troppo piccolo e lo stregone potrebbe, per lo stesso motivo, non impegnarsi abbastanza nel rito propiziatorio. Ma, al suo arrivo davanti alla capanna, colui che parla con gli dei lo rassicura: la dea madre terra, colei che fa nascere le cose del mondo, apprezza anche i doni…

Leggi tutto

Presicce-Acquarica o viceversa

di Thomas Pistoia E dal momento in cui si fusero, cominciarono a odiarsi. Fino a quel momento avevano vissuto d’amore e d’accordo, con l’unica seccatura di dover spiegare agli occasionali turisti che i loro paesi, sì… Erano attaccati l’uno all’altro. Arrivati all’angolo tra Via Roma e Via Aldo Moro, l’indigeno, a seconda della direzione in cui stavano marciando, diceva all’ospite: – Ecco, ora siamo a Presicce. Oppure – Ecco, ora siamo ad Acquarica. Nel secondo caso l’improvvisata guida turistica tralasciava a bella posta la dicitura “del Capo”, perché dài… Se…

Leggi tutto