Scomparso 44 anni fa: il pm chiede l’archiviazione per prescrizione

Il procedimento era stato aperto a carico di un ex barbiere, oggi 80enne, di Racale, paese in cui il bambino di 6 anni viveva. La magistrata scrive: “Occorre rilevare non solo il clima di latente omertà emerso nella comunità religiosa dei testimoni di Geova, ma anche l’inevitabile inquinamento delle prove connesso al tempo trascorso dal fatto”. L’avvocato della famiglia del bimbo, Antonio La Scala: “Lo Stato esce sconfitto da questa inchiesta”. E sulla pista araba: “L’incontro con il ricco imprenditore di Dubai, a cui la mamma di Mauro ha chiesto…

Leggi tutto

Marilù Mastrogiovanni, nominata presidente della giuria Unesco

“Una Chair per chi non ha voce” di Marilù Mastrogiovanni   Vi do una grande notizia che ha dell’incredibile! La direttrice generale di Unesco Audrey Azoulay mi ha nominata “Chair” (Presidente) della giuria che assegna il World press freedom prize “Guillermo Cano” di Unesco, il premio mondiale per la libertà di stampa assegnato ogni anno ad un/una giornalista che si è distinto per il suo impegno al servizio della libertà di stampa e d’espressione. Leggi qui: https://en.unesco.org/news/two-leading-women-journalists-join-2021-jury-unescoguillermo-cano-world-press-freedom-prize Già da due anni presto servizio come componente della giuria composta da sei…

Leggi tutto

Chiara, fatti un selfie

di Thomas Pistoia Chiara, fatti una foto qui. Qui, negli uffici di questi comuni sciolti per mafia. Fatti una foto qui. Nelle aziende messe in ginocchio dalla crisi e dal lockdown, a cui la criminalità organizzata sta offrendo aiuto. Fatti un selfie, Chiara, con queste bestie che acquistano sempre maggiore consenso sociale, a differenza dello stato, che viene invece visto ancora di più come un nemico. Fattelo anche con chi chiude la propria attività dopo aver subito un’estorsione. Fatti una foto in mezzo ai fusti velenosi di Burgesi. Oppure una…

Leggi tutto

Ucciderò Stewart Copeland

di Thomas Pistoia Lo sto aspettando. Sto qui, seduto sulla porta di casa, con il fucile accanto, attendo. Sì, come il suocero di Aldo, Giovanni e Giacomo in “Tre uomini e una gamba”. Ma io non farò il suo stesso errore, quando vedrò il mio bersaglio avvicinarsi, non resterò seduto, non gli darò il tempo per fuggire. Andrò verso di lui e, quando scenderà dall’auto, lo fulminerò con un colpo solo, qui, in piena fronte. Sì, io ucciderò Stewart Armstrong Copeland, il batterista dei Police. A qualcuno la colpa bisogna…

Leggi tutto

“Leccesi”

di Luigi Cazzato   Falsi e cortesi, dice il detto. Popolo dunque gentile e affabile che nasconderebbe un vuoto simile a quello che sostiene la splendida facciata della Basilica di Santa Croce. Quando giri l’angolo è sempre un abbaglio degli occhi. Con noi è inutile perdere tempo a fare domande circostanziate, non capirete mai se è un sì oppure un no. Il forestiero, che disgraziatamente sprovvisto di navigatore si dovesse perdere nel dedalo delle nostre vie, saprà che deve svoltare non alla prima, non alla seconda, forse alla terza traversa…

Leggi tutto

Ecolio 2, l’impianto che puzza. Di marcio

INCHIESTA/ Ecolio2 è un piccolo impianto che tratta e smaltisce reflui speciali e pericolosi. Si trova a Presicce nel Sud Salento e con Ecolio (che si trova a Melendugno, stesso Comune dove passa Tap) e Solvic di Canosa fa parte della costellazione delle imprese di Italo Forina, già rinviato a processo per traffico illecito di rifiuti nel processo Petrolgate. Da tempo i cittadini si oppongono al suo ampliamento, perché subiscono esalazioni nauseabonde che rendono l’aria irrespirabile. Seguendo la scia della puzza abbiamo trovato qualche verità e tante domande senza risposta.…

Leggi tutto

Oria e le sue meraviglie

Le bellezze antiche di una cittadina nell’Altosalento.    Di Angela Patrizia Denitto      Lungo l’antico percorso della via Appia, nel tratto tra Brindisi e Taranto, vi è una cittadina di circa 15.000 abitanti: Oria. Le sue origini sono lontane nel tempo, testimoniate da reperti risalenti al Neolitico oggi visibili nella Grotta di S. Anna. Il significato del nome “Oria” è dorata, splendente come l’oro. In attesa di poterla visitare, andiamo a scoprire alcune delle sue meraviglie. Il centro storico, colmo di percorsi suggestivi e ricco di viuzze e di gradini,…

Leggi tutto

DEA ossigeno, due serbatoi, lavori abusivi e nessun contratto

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Risvolti e retroscena su come la Asl di Lecce gestisce la cosa pubblica: incarichi verbali, senza bandi né contratti. La lettera di Anna Rita Dell’Anna, direttrice amministrativa del Fazzi. Le foto del cantiere non autorizzato. Emiliano non risponde e minaccia querela Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati. Il 21 febbraio la direttrice amministrativa del presidio ospedaliero Vito Fazzi di Lecce, Annarita Dell’Anna, scrive una lettera. La invia a tutti i vertici della Asl, incluso il direttore generale Rodolfo Rollo, per…

Leggi tutto

Rollo scrive a Emiliano e conferma: lavori senza contratto

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Inchiesta “DEA senza ossigeno”: lavori abusivi, senza SCIA e senza contratto. È corsa contro il tempo per ripristinare la legalità, questa sconosciuta, e salvare vite umane. Intanto Rodolfo Rollo annuncia querela al Tacco   Rodolfo Rollo, direttore generale della Asl di Lecce, scrive a Michele Emiliano un resoconto di tre pagine con cui lo mette a parte dello stato di avanzamento dei lavori del DEA. La lettera è cofirmata Antonio Pastore, direttore amministrativo e Roberto Carlà, direttore sanitario. Rollo scrive a seguito dell’inchiesta pubblicata sul Tacco…

Leggi tutto

Ossigeno DEA: lavori in corso senza contratto (guarda le foto)

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Stamattina abbiamo fatto un sopralluogo lì dove sapevamo che avrebbero preso il via i lavori di interramento di un tubo in grado di collegare il Vito Fazzi al DEA. Obiettivo: portare l’ossigeno al Dipartimento per l’emergenza. I lavori, senza contratto, senza proroga, oggi hanno preso il via Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati.   Un mucchietto di terra, una recinzione rossa, e una pila di giunti di cemento stanno a testimoniare che da lì, nell’intenzione della Asl di Lecce, sarebbero…

Leggi tutto