“Giornalisti: la bestia nera della criminalità organizzata”: il rapporto di Reporters sans Frontieres

Più di 30 i giornalisti uccisi dalle organizzazioni criminali, dall’inizio del 2017, alcuni nel cuore della civile Europa. L’allarme dell’organizzazione internazionale   L’unica scelta per i cronisti che scoprono vicende riguardanti la criminalità organizzata è, spesso, non dire niente o rischiare la vita. Nel mondo sono più di 30 i giornalisti uccisi da organizzazioni criminali dall’inizio del 2017: è quanto denuncia Reporters sans Frontieres, organizzazione internazionale a presidio della libertà d’informazione, che ha presentato oggi a Parigi il rapporto “Giornalisti: la bestia nera della criminalità organizzata”; un dossier che raccoglie…

Leggi tutto

“Journalists: bugbears of organized crime”: RSF report on journalists who are targeted by organized crime

The only choice for reporters who uncover facts about organized crime is often between saying nothing and risking their lives. Worldwide, more than 30 journalists have been killed by criminal organizations since the start of 2017, RSF learned in the course of several months of research for this report, in which it interviewed many targeted journalists, their colleagues and their families.   Some of those interviewed are getting round-the-clock police protection after being threatened by organized crime in connection with their reporting. Some describe how criminal groups set fire to…

Leggi tutto

Maria Grazia Mazzola: “A Bari ragazzini reclutati dai clan. Attenzione Stato, apri i tuoi occhi”

La giornalista aggredita, ospite con a Paolo Borrometi del programma Rai “Uno Mattina”, lancia l’allarme e chiede: “Apriamo focus di legalità nelle periferie”. Il cronista siciliano: “Scorta mediatica ai territori”   Di Francesca Rizzo   “C’è una parte di questo Paese dove il giornalismo ha veramente prodotto profonda democrazia, ma c’è un’altra parte che rimane in mano all’oscurità, agli affari loschi, alle mafie che si occultano, si nascondono, e lì dove non sparano sono ancora più forti”: a parlare è Maria Grazia Mazzola, la giornalista aggredita a Bari, in pieno…

Leggi tutto

Bari, Marilù Mastrogiovanni e Paolo Borrometi aprono la rassegna “Orizzonti”

“Il diritto di sapere” è il tema sul quale si confronteranno i due giornalisti, entrambi minacciati dalla mafia. Poi film, documentari e musica, per la prima edizione della rassegna a cura di Apulia Film Commission Sarà l’incontro tra la direttora del Tacco d’Italia Marilù Mastrogiovanni e il giornalista Paolo Borrometi ad aprire la prima edizione di “Orizzonti”, rassegna promossa da Apulia Film Commission e dedicata ai diversi linguaggi con cui si racconta il presente e si affronta il tema, delicato quanto vasto, dei diritti umani. E proprio di diritti, più…

Leggi tutto

Appello dei cronisti ai loro capi: “Illuminate” le inchieste dei giornalisti minacciati

Dopo gli arresti degli esponenti del clan di Cosa nostra che in Sicilia stava organizzando l’assassinio del giornalista Paolo Borrometi, numerosi giornalisti stanno sottoscrivendo un appello ai vertici dei loro giornali, per riprendere le inchieste dei colleghi oggetto di minacce     Care direttrici e cari direttori, Avete una grande responsabilità nel dirigere gli organi di informazione nel nostro Paese perché dalla qualità del vostro lavoro dipende la qualità della nostra democrazia. Noi, firmatari di questa lettera aperta, siamo convinti che le mafie sono state e sono sempre pericolose e…

Leggi tutto