Bosco d’Arneo: stop di Emiliano all’ampliamento delle piste Porsche

Il Comitato Custodi del Bosco d’Arneo annuncia la decisione di Michele Emiliano di sospendere, dopo un’importante mobilitazione pubblica e mediatica, l’accordo di programma sull’ampliamento delle piste di collaudo Porsche che prevedeva l’abbattimento di un’ampia area del Bosco d’Arneo Nella serata del 27 marzo è stata diffusa la comunicazione della Regione Puglia riguardo la decisione del presidente Michele Emiliano di sospendere l’accordo di programma sul Nardò Technical Center riguardante l’ampliamento delle piste di collaudo Porsche. Non possiamo ancora cantare vittoria, ma questa notizia è il primo frutto del duro lavoro di…

Leggi tutto

DEA ossigeno, non c’è due senza tre

Terza acquisizione di documenti da parte delle Fiamme gialle presso la Asl di Lecce. L’indagine punta a fare luce sulla gestione dell’emergenza e sugli appalti pubblici di Marilù Mastrogiovanni   Non c’è due senza tre. Le Fiamme gialle coordinate dal colonnello Di Sabato hanno acquisito per la terza volta nuova documentazione relativa alla modifica dell’impianto di fornitura di gas medicali del Dea di Lecce. Il Dipartimento per l’emergenza, nato come polo indipendente rispetto all’ospedale Vito Fazzi, grazie alla realizzazione di una “bretella” di collegamento dei tubi di ossigeno, né è…

Leggi tutto

Innotipico, convegno on line a conclusione del progetto sull’innovazione dei prodotti tradizionali pugliesi

Sulla piattaforma Zoom, mercoledì 27 maggio 2020 dalle 16 alle 17,30 saranno illustrati i risultati della ricerca nata per promuovere l’applicazione di strategie biotecnologiche alle eccellenze della cucina regionale, dal pane alla focaccia, dalla burrata alla soppressa   BARI – Arriva a conclusione la ricerca “Innotipico, innovazione dei prodotti tradizionali della Puglia”: i risultati raggiunti con il progetto, finanziato dalla Regione e sostenuto anche dagli Atenei di Bari e Foggia, saranno illustrati nel convegno on line in programma mercoledì 27 maggio 2020, dalle 16 alle 17,30. Per partecipare all’evento è…

Leggi tutto

#wetoo: Maria Grazia Chiuri e le altre

Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa di Dior

di Marilù Mastrogiovanni Lei è Maria Grazia Chiuri, è la direttrice creativa di Dior. Un ruolo mai ricoperto da una donna, prima. Per arrivarci, ha faticato tutta la vita. Ha studiato, ha lavorato nelle più prestigiose case di moda, in ruoli mai ricoperti da una donna, prima. E’ originaria di Tricase, nel Salento. Ora è la presidente del “Gruppo strategico di Ripartenza in materia economica e sociale con il compito di elaborare e proporre misure necessarie per favorire la ripresa graduale nei diversi settori delle attività sociali, economiche e produttive…

Leggi tutto

Nota di Fratelli d’Italia sul DEA di Lecce

Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo   Chiuso! Il DEA (Dipartimento di emergenza e accettazione) di Lecce. Il tanto propagandato ‘gioiello’ della Sanità made Emiliano, inaugurato ben tre volte da dicembre ad oggi, chiude i battenti. Ecco l’emblema del fallimento delle Politiche sanitarie della Regione Puglia con il presidente Emiliano. Nei giorni scorsi avevamo letto le prime indiscrezioni in tal senso su alcune testate locali (Il Tacco d’Italia), ma ieri la possibile chiusura veniva paventata…

Leggi tutto

DEA ossigeno, due serbatoi, lavori abusivi e nessun contratto

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Risvolti e retroscena su come la Asl di Lecce gestisce la cosa pubblica: incarichi verbali, senza bandi né contratti. La lettera di Anna Rita Dell’Anna, direttrice amministrativa del Fazzi. Le foto del cantiere non autorizzato. Emiliano non risponde e minaccia querela Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati. Il 21 febbraio la direttrice amministrativa del presidio ospedaliero Vito Fazzi di Lecce, Annarita Dell’Anna, scrive una lettera. La invia a tutti i vertici della Asl, incluso il direttore generale Rodolfo Rollo, per…

Leggi tutto

Rollo scrive a Emiliano e conferma: lavori senza contratto

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Inchiesta “DEA senza ossigeno”: lavori abusivi, senza SCIA e senza contratto. È corsa contro il tempo per ripristinare la legalità, questa sconosciuta, e salvare vite umane. Intanto Rodolfo Rollo annuncia querela al Tacco   Rodolfo Rollo, direttore generale della Asl di Lecce, scrive a Michele Emiliano un resoconto di tre pagine con cui lo mette a parte dello stato di avanzamento dei lavori del DEA. La lettera è cofirmata Antonio Pastore, direttore amministrativo e Roberto Carlà, direttore sanitario. Rollo scrive a seguito dell’inchiesta pubblicata sul Tacco…

Leggi tutto

Ossigeno DEA: lavori in corso senza contratto (guarda le foto)

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Stamattina abbiamo fatto un sopralluogo lì dove sapevamo che avrebbero preso il via i lavori di interramento di un tubo in grado di collegare il Vito Fazzi al DEA. Obiettivo: portare l’ossigeno al Dipartimento per l’emergenza. I lavori, senza contratto, senza proroga, oggi hanno preso il via Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati.   Un mucchietto di terra, una recinzione rossa, e una pila di giunti di cemento stanno a testimoniare che da lì, nell’intenzione della Asl di Lecce, sarebbero…

Leggi tutto

DEA Lecce senza ossigeno, la vergogna di Emiliano

di Marilù Mastrogiovanni INCHIESTA – Coronavirus, era tutto pronto per aprire il polo delle emergenze a Lecce. Emiliano ha smantellato un pezzo del polo d’eccellenza destinato alla gestione delle emergenze. Reso inaccessibile. 40 posti per i malati di covid-19, pronti dal 21 dicembre, operativi dal 28 febbraio. Eppure siamo in tempo ad arginare il disastro. Presidente, blocchi lo smantellamento dell’infrastruttura che rifornisce di ossigeno il DEA.   Che cosa pensereste se ad un intero ospedale nuovo di zecca, fosse tolta l’aria? Già collaudato, dunque in regola e pronto per fronteggiare…

Leggi tutto

Sanità papers: a Lecce PET senza collaudo per quattro anni

INCHIESTA. Continuiamo ad aprire l’armadio della vergogna della Asl Lecce, tirando fuori documenti finora occultati di Marilù Mastrogiovanni   INDICE: A PHILIPS PAGAMENTI SULL’UNGHIA LEO, PISANELLI, CARIDDI: DIVERSI PROCEDIMENTI PENALI LE PERLE DELL’INGEGNERE ANTONIO LEO QUATTRO ANNI DI PET SENZA COLLAUDO E I PAZIENTI? TANTE STORIE, UNA SOLA PUZZA. DI MARCIO La PET dell’ospedale oncologico all’interno del complesso ospedaliero Vito Fazzi di Lecce ha funzionato senza il collaudo obbligatorio per legge per oltre quattro anni. In base ai documenti in nostro possesso, il collaudo di questa sofisticata apparecchiatura diagnostica è…

Leggi tutto