“Spaghetti connection”, narcotraffico in Costa d’Avorio con camorra e ndrangheta

Smantellata la rete internazionale della criminalità organizzata che comprendeva anche camorra e ndrangheta. I mafiosi finanziano i gruppi jihadisti in Africa occidentale, che rimane uno degli hub principali del traffico di cocaina che dal Sud America raggiunge l’Europa   Fonte: https://www.francetvinfo.fr/monde/afrique/cote-d-ivoire/un-trafic-de-cocaine-impliquant-les-mafias-italiennes-demantele-en-cote-d-ivoire_3484799.html Versione italiana a. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Perù, il clan “The Romans” e quella cocaina sui tetti dei camper

//SPECIALE PERU’ 2//La pista porta a Roma, precisamente a Ostia: il clan viene chiamato “Los romanos” o “The Romans”. Tutto lascia pensare che i narcotrafficanti italiani operino da tempo in Perù per garantire l’esportazione, verso l’Europa, di cocaina purissima   Fonte: https://larepublica.pe/sociedad/1485451-mafia-italiana-camuflaba-cocaina-techos-camionetas-tipo-camper Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia . . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Ue, arriva “Ecris – Tcn”, il grande fratello contro le mafie

Ma a quali europarlamentari non piace? In fondo trovate i nomi. 110 miliardi di euro è il giro d’affari stimato delle mafie in Europa. Con la nuova banda dati che sarà gestita dall’Agenzia europea sulla sicurezza si schederanno i condannati per mafia, anche di paesi terzi e apolidi   Il crimine organizzato minaccia la sicurezza d’Europa: più delle crisi migratorie ed economiche, possono le mafie. È questa la conclusione cui si è giunti alla fine dei lavori della Conferenza dell’Aia, svoltasi a metà aprile e programmata congiuntamente da Europol

Leggi tutto

Le nuove mafie dall’Italia al Ticino

Per la criminalità organizzata non europea, che si è stabilita a nord dello Stivale, la Svizzera può essere un terreno fertile. Ne parla Fernando Dalla Chiesa, professore all’Università di Milano, intervistato dalla testata elvetica “Le Temps” Fonte https://www.letemps.ch/suisse/nouvelles-mafias-etrangeres-aux-portes-tessin Versione italiana a cura della redazione del Tacco d’Italia Albanese, rumena, russa, nigeriana, africana, cinese, sudamericana: le “nuove” mafie straniere, presenti da un quarto di secolo nel nord Italia, hanno eletto. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

La mafia italiana? Un cancro che l’Europa sottostima

Romania, Croazia, Svizzera, Austria: le operazioni di contrasto dell’antimafia internazionale sono aumentate, ma la criminalità organizzata italiana costituisce un problema economico e sociale ovunque. La parola agli esperti Fonte: https://www.thelocal.it/20190411/europe-underestimates-cancer-of-italian-mafia-experts Versione italiana a cura della redazione del Tacco d’Italia Mentre la famigerata cosa nostra è ben conosciuta in Australia, Canada e Stati Uniti, anche altre mafie italiane si stanno globalizzando:  tra le loro destinazioni preferite, i. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Rifiuti nocivi in Romania. Con la sponda della mafia italiana

Un immenso scandalo sanitario e ambientale minaccia il Paese dell’est europeo. Le cementerie rumene sono accusate di riciclaggio di rifiuti provenienti dall’estero. Fonte: https://www.24heures.ch/monde/europe/Les-dechets-sales-finissent-en-Roumanie/story/23081533 Versione italiana a cura della redazione del Tacco d’Italia Con un fatturato di 750 milioni di dollari all’anno (dati del Ministero delle Finanze rumeno), l. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

L’impero rosso

Attraverso un viaggio di oltre tre anni in tutto il mondo, dai campi cinesi alle fabbriche italiane, dai mercati del Ghana ai salotti parigini, il giornalista Jean-Baptiste Malet, apre le porte di un mondo opaco – quello dell’industria del pomodoro – in cui anche le mafie italiane (‘ndrangheta, sacra corona unita, cosa nostra e camorra) sono pienamente coinvolte. Fonte: https://www.francetvinfo.fr/replay-radio/l-interview-eco. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Dalla Spagna al Salento, sulle rotte del narcotraffico

Si chiamano “Scugnizza”, “Smoking”, “Orione” e “Bellavita” e sono solo alcune delle operazioni di polizia che, nel 2018, hanno svelato il passaggio di cocaina, hashish e marijuana dalla Colombia all’Italia, con transito nei porti spagnoli e olandesi. Con l’ormai noto percorso a tappe, che comincia in Sud America e termina in Europa, fiumi di droga hanno invaso l’intera nostra penisola, giungendo anche nella. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Mafia in Germania: almeno mezzo milione di affiliati

Sono aumentate, dall’inizio del 2019, le azioni di polizia contro i gruppi mafiosi in Germania. Obiettivo: ostacolare l’attività dei clan che conterebbero – a oggi – circa 500.000 membri. Per l’esperto  – che cita la giustizia italiana come modello – è necessario cambiare la legge tedesca, invertendo, nei processi, l’onere della prova Fonte: https://www.dw.com/fr/intensification-de-la-lutte-contre-les-groupes-criminels-en. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto

Camorra, mafia ungherese e russo-lituana, insieme nel traffico di merci rubate in autostrada

Furti di merci nei parcheggi autostradali: una piaga belga ed europea. Camorra napoletana, mafia ungherese e russo – lituana all’origine di una minaccia considerata permanente Fonte: https://www.lalibre.be/actu/belgique/les-vols-de-fret-un-fleau-belge-et-europeen-5c5ad1bd9978e2710e141e9c Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia   La polizia giudiziaria federale di Bruxelles ha arrestato, il 30 gennaio, otto persone sospettate di far parte di un’organizzazione criminale che. . . Per leggere l’articolo completo e per consultare l’archivio del Tacco d’Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leggi tutto