Guglielmo Minervini e quella “Generazione Bollenti spiriti”

di Marilù Mastrogiovanni   L’atmosfera è quella delle grandi occasioni. L’aria è densa e i saluti sono abbracci tra vecchi amici. Sono tanti i ragazzi e le ragazze della “Generazione Bollenti spiriti” che hanno riempito l’aula del Balab, il centro per l’Innovazione e la creatività dell’Università di Bari, diretto da Gianluigi de Gennaro. Da oggi quell’aula è intitolata a Guglielmo Minervini, visionario assessore alle Politiche giovanili della Regione Puglia e prima ancora giovanissimo sindaco di Molfetta, scomparso prematuramente.   Il luogo ideale per onorare la memoria di un piccolo grande…

Leggi tutto

“Questa è gente che ti taglia la testa”: un testimone racconta la trattativa mafia-politica

Bombe, dune e Banca di credito cooperativo (parte II). Dalle indagini dei Carabinieri emerge la trattativa tra il sindaco di Carmiano (Le) Giancarlo Mazzotta ed esponenti del clan Tornese   di Fabiana Pacella Le parole di un testimone sentito dai Carabinieri, gelano il sangue: “Questa è gente che ti taglia la testa”, disse in lacrime, in preda alla paura. Era la fine del 2012. Secondo il testimone, sul terreno in contrada Padula Fede, confiscato al clan Tornese della sacra corona unita e assegnato all’associazione Libera di don Ciotti, avevano messo…

Leggi tutto

Bombe, dune e BCC

I retroscena degli attentati dinamitardi ai danni del sindaco di Porto Cesareo e di un politico del Pdl tra le pieghe dell’inchiesta della Procura di Lecce sulle infiltrazioni della sacra corona unita nella Banca di Credito Cooperativo. Continua l’inchiesta del Tacco, firmata dalla nostra Fabiana Pacella.   Di Fabiana Pacella   L’attività investigativa sulla Banca di Credito Cooperativo di Terra d’Otranto, in Salento, che si muove sul doppio binario dell’estorsione aggravata da metodo mafioso e del riciclaggio, svela ulteriori retroscena sugli affari 2.0 della quarta mafia. Finanza e commistione con…

Leggi tutto

BCC: la video intervista al testimone

Banca di Credito Cooperativo BCC Terra d’Otranto: “FECERO LEVA SU BISOGNO E RICATTI. ALL’INTERNO DELLA BANCA NON POTEVANO NON SAPERE” Di Fabiana Pacella   Un comitato d’affari circolare, fatto di bancari, imprenditori, criminali, politici. Uniti tra loro da un patto tacito – nemmeno tanto –, e dalla ferrea volontà di espugnare la Banca di Credito Cooperativo BCC Terra d’Otranto. Fin qui il quadro, chiaro, delineato dagli investigatori nell’indagine sulle operazioni di voto per il rinnovo del cda della Banca di Credito Cooperativo di Terra d’Otranto, nel Salento. Ma quali sono…

Leggi tutto

Articoli sequestrati a “Il Tacco d’Italia”, presentata istanza di revoca del provvedimento

«Il quotidiano online “Il Tacco d’Italia”, con il sostegno dell’Associazione della Stampa di Puglia e della Federazione nazionale della Stampa italiana, ha presentato istanza al Tribunale del Riesame per chiedere il dissequestro di due articoli della collega Marilù Mastrogiovanni, disposto dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta del pubblico ministero. La testata giornalistica, assistita dall’avvocato Francesco Paolo Sisto, considera illegittimo il sequestro in quanto, come già denunciato dall’Associazione della Stampa di Puglia e dalla FNSI, non rientra in nessuno dei casi consentiti dalla legge, ma si fonda su una…

Leggi tutto

“Terrore e morte”: il sistema nel regno della diarchia

Di Marilù Mastrogiovanni (9 giugno 2017) //INCHIESTA. Il metodo della cellula della scu Montedoro-Potenza che ha messo sotto scacco Casarano (Le), un tempo nota in tutto il mondo per il suo florido settore calzaturiero Da una parte volevano e vogliono seminare “terrore e morte”, dall’altra si proponevano e si propongono come l’antistato e il welfare mafioso. Che aiuta tutti, dove il welfare non c’è. Iniziamo con questa prima puntata l’analisi delle dinamiche interne ed esterne alla cellula della scu capeggiata da Montedoro-Potenza, tracciando i rapporti di forza, gli interessi, le zone…

Leggi tutto

Solidarietà al Tacco d’Italia. L’inchiesta sul boss scu rilanciata da siti nazionali

Dopo l’affissione dei manifesti del sindaco di Casarano Gianni Stefàno, in cui invita la cittadinanza a reagire contro l’inchiesta del Tacco d’Italia sul boss della sacra corona unita Augustino Potenza Beppe Giulietti, presidente della FNSI denunciava il grave atto intimidatorio nei confronti della direttora del Tacco. La denuncia è avvenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di “Cose nostre”, la trasmissione che Rai1 dedica a cittadine e cittadini che con il loro semplice lavoro si oppongono alle mafie. La prima puntata di sabato 12 novembre è…

Leggi tutto

Dove eravamo rimasti? Il Tacco d’Italia è tornato

  Il Tacco d’Italia è tornato. Nel 2014 e per due anni gli è stata tolta la voce – dopo 10 anni di uscite ininterrotte – con un attacco hacker a più riprese che ha gravemente danneggiato il database. Oltre 30mila “pezzi”, tra semplici notizie e inchieste, e oltre 10mila foto di cronaca, inclusi reportage di denuncia sociale, ambientale, di mafia. Un patrimonio economico e di memoria storica andato perduto. Siamo riusciti a recuperare integralmente i testi, ma abbiamo perso buona parte dell’archivio fotografico. Chi ha buona memoria – serve…

Leggi tutto