Ripartire dalle parole

Di Barbara Toma E’ successo di nuovo. Ho fatto notare a una persona colta, intelligente e sensibile, che stava, inconsapevolmente, promuovendo un atteggiamento maschilista, e sono finita nel mirino. E’ sempre la solita storia: chi cerca di cambiare le cose passa per pesante, finisce in un turbinio di accuse e viene bollat_ come esagerat_ e inutilmente estremista. Non è certo una novità , da sempre le femministe vengono accusate di essere etremiste e fare di tutta l’erba un fascio, di ‘odiare tutti gli uomini’. Come se femminismo fosse il contrario…

Leggi tutto

Romina Ashrafi e le parole sbagliate

Lei è Romina Ashrafi, aveva 13 anni ed è stata decapitata dal padre perché in Iran esiste il delitto d’onore. Si, quello che in Italia è esistito fino al 1981 e che estingueva il reato se una ragazza, violentata, avesse poi sposato il violentatore. Quello che veniva definito “matrimonio riparatore”, serviva ad estinguere il reato dell’uomo, “riparando” il “danno”, la deflorazione, la perdita della verginità, cioè la rottura dell’imene, un pezzo di pelle collocato all’ingresso della vagina, considerato di proprietà della famiglia anzi, della società. Infatti, fino al 1996 (sic!)…

Leggi tutto

C’è del buono nel marcio

di Barbara Toma Il sole splende e in questi giorni si possono vedere all’opera cinque diversi artisti impegnati nella realizzazione di enormi opere colorate nella periferia della città. E’ iniziata la seconda edizione del festival che raduna artisti internazionali a Lecce per creare dei murales sulle facciate dei palazzoni del quartiere popolare. Come l’anno scorso, mi sono divertita a fare una caccia al murales con le mie figlie per le via della 167. Che bello. Sta per iniziare un week end all’insegna di due importanti eventi internazionali: l’ennesimo black friday…

Leggi tutto

Violenza di genere e femminicidio: sotto la lente dell’Università di Bari

Domani un seminario tenuto da docenti ed esperte esterne; Annarita Taronna, responsabile dell’Archivio di Genere dell’Università di Bari: “Lavorare sugli stereotipi è la prima responsabilità” di Francesca Rizzo Abbattere la cultura della violenza di genere, e del femminicidio che ne rappresenta il gesto estremo, a partire dalle aule universitarie: va dritto al sodo il seminario di studio “Femminicidio: analisi e prospettive d’azione in un’ottica interdisciplinare”, un confronto tra esperte ed esperti su un tema che ogni giorno macchia le pagine dei giornali.  Prima di interrogarsi su come fermare la violenza…

Leggi tutto