Mafia, a Brindisi nuovo aspirante pentito: Andrea Romano, all’ergastolo per omicidio

Ha iniziato a rendere dichiarazioni davanti ai pm della Dda di Lecce il 18 dicembre scorso. E’ ritenuto volto emergente della Sacra corona unita in città, a capo di una frangia con base nel rione Sant’Elia di Stefania De Cristofaro BRINDISI – Nuova crepa nella tenuta dei segreti della Sacra corona unita, ramificazione brindisina: Andrea Romano, 34 anni, accusato di essere a capo dell’omonima frangia con base a Brindisi città, ha iniziato a rendere dichiarazioni ai magistrati dell’Antimafia di Lecce. Il primo verbale a sua firma è del 18 dicembre…

Leggi tutto

Clan Sambito, a Taranto traffico di droga sotto copertura: contatti nel mercato della frutta. Cessioni anche alla troupe del film

DOSSIER/5 Il capo del gruppo, Antonio Sambito, sfruttava la qualifica di coordinatore degli operatori ecologici della municipalizzata Amiu e organizzava forniture e consegne quando raggiungeva il sito Me.Ta. Fornitori dalla Calabria. Prezzo all’ingrosso: da 1.300 euro al chilo per l’hashish a 35mila euro per la cocaina. Ricostruita anche la consegna di fumo chiesta dal regista Rubini.   Di Stefania De Cristofaro   LA CESSIONE DI HASHISH AD ALCUNI COMPONENTI DELLA TROUPE DEL FILM IL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI LE INTERCETTAZIONI: “COMBÀ, CON QUESTO PUOI FUMARE 7-8 MESI” IL COSTO DELL’HASHISH:…

Leggi tutto

Mafia foggiana, arresti in tutta Italia

Estesi fino alla Lombardia i tentacoli delle famiglie di San Severo. In mattinata conferenza stampa a Bari, con il procuratore nazionale de Raho Dalla Puglia alla Lombardia, passando per Abruzzo, Campania, Marche: sono scattati stamattina gli arresti in diverse regioni per decine di persone legate alle famiglie mafiose di San Severo, nel foggiano. Associazione mafiosa, estorsione, traffico e spaccio di droga, tentato omicidio, sono solo alcuni dei capi d’accusa contenuti nei provvedimenti d’arresto firmati dal gip di Bari, per persone residenti nelle province di Milano, Rimini, Ascoli Piceno, Fermo, Campobasso,…

Leggi tutto

Caffè connection

Dentro al “labirinto” della sacra corona unita si respira profumo di caffè. Il caffè Politi la fa da padrone ancora oggi nel Salento. Ancora oggi, che il suo fondatore, Saulle Politi, boss dell’omonimo clan, è in carcere. Ancora oggi quel marchio, che campeggia sulle insegne fuori dai bar e sulle macchinette per la somministrazione automatica di bevande, è utilizzato per presidiare il territorio. Saulle Politi, boss dell’omonimo clan affiliato allo storico clan Tornese di Monteroni, fa affari anche con la ‘ndrangheta, grazie alla collaborazione del clan Mammoliti, che ha “benedetto”…

Leggi tutto

Porti aperti. Per la coca

Gioia Tauro, Livorno e Genova. Anche i porti italiani nella filiera criminale del traffico internazionale di stupefacenti Fonte: http://en.ce.cn/World/big-news/201901/17/t20190117_31291498.shtml Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia  Gli hub marittimi di Amburgo, Rotterdam, Anversa, Gioia Tauro, Livorno e Genova sono i nuovi avamposto delle mafie per il narcotraffico. In particolare, i porti olandesi e belgi – per volumi di container, dimensioni, e posizione geografica – costituiscono la porta d’accesso di merci che viaggiano verso l’Europa lungo la rotta Atlantica, il terminale di partenza. Indagini condotte in Italia (rapporto Dia del…

Leggi tutto

Colpo alla camorra in Andalusia

Scacco al clan italiano Marranella, grazie all’“Operazione Maverick II”. La Guardia Civile spagnola arresta 14 persone di una rete criminale dedita al traffico di droga e ai sequestri in Costa del Sol, nel sud della Spagna Fonte: https://www.elespanol.com/espana/20190205/golpe-camorra-andalucia-guardia-civil-clan-marranella/373962825_0.html  Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia La Guardia Civile spagnola, in collaborazione con i Carabinieri italiani, ha arrestato 14 persone e ne ha indagate altre 7 in diverse parti della Costa del Sol e di Gibilterra, accusate di far parte della camorra. In particolare, gli arrestati apparterrebbero al clan…

Leggi tutto

Se una notte d’inverno, i narcotrafficanti

//Reportage: a bordo del pattugliatore veloce Barbarisi della Guardia di Finanza. Otto studenti, due docenti, 18 militari. Braccando un trafficante col mare “burrasca in corso Sud est 7”, tutta la notte Fotoreportage a cura dei praticanti giornalisti del Master di giornalismo dell’Università di Bari: Annarita Amoruso, Graziana Capurso, Maila Tritto, Davide Impicciatore, Luca Losito, Vincenzo Murgolo, Tommaso Felicetti, Paolo Cocuroccia di Marilù Mastrogiovanni Il terreno balla sotto i piedi, ora, si. Sono le 6.15 e scendiamo sulla banchina del porto di Bari per fare una foto di gruppo con tutto l’equipaggio. Il…

Leggi tutto