Mafia a Foggia, ecco cosa dice l’ultima relazione della DIA

Nessun accenno alla quarta mafia, quella di San Severo, emersa con gli arresti di oggi; ma la relazione svela passaggi importanti per comprendere le turbolenze in atto nella malavita della Capitanata “Abbiamo completato la prima fase di aggressione alla malavita organizzata, così come programmato unitamente ai componenti della Squadra Stato. Lo abbiamo fatto attraverso una sistematica attività di demolizione delle varie consorterie mafiose ed assicurando alla Giustizia boss e sodali ma anche semplici affiliati della mafia garganica, foggiana e sanseverese ed analogamente sarà fatto con quella cerignolana. Le quattro operazioni…

Leggi tutto

Come la mafia è arrivata al nostro cibo

Dai campi fino alle tavole, la criminalità organizzata italiana si è insinuata nell’intera filiera alimentare. Con margini di guadagno che arrivano al 700%, ad esempio, i ricavi dell’olio d’oliva possono essere persino maggiori di quelli della cocaina Fonte https://www.ft.com/content/73de228c-e098-11e8-8e70-5e22a430c1ad Versione italiana a cura della redazione del Tacco d’Italia Giuseppe Antoci era stato avvertito più di una volta. “Finirai con la gola tagliata”, recitava un messaggio composto da lettere ritagliate dalle pagine dei giornali. E a maggio 2016, qualcosa accadde. Antoci, allora presidente del Parco Nazionale dei Nebrodi, un’area protetta nel…

Leggi tutto

“Operazione Johans”: trasporto e spaccio tra Italia e Spagna

Identificata una rete criminale operante tra Barcellona, Roma e Madrid. Sequestrati oltre 3 chili di eroina e 8 di cocaina provenienti da Brasile e Sudafrica. Il successo della cooperazione tra Guardia Civil spagnola e Guardia di Finanza italiana Si legge nel rapporto della Direzione investigativa antimafia del 1° semestre del 2018 (pag. 327) che “la necessità di contrastare sul piano internazionale il fenomeno mafioso, ha spinto la Dia a investire importanti risorse nella cooperazione, attraverso la promozione, nel contesto europeo, della ‘[email protected]’, di cui Dia è capofila.  Si tratta di un…

Leggi tutto

Montedoro confessa: a Casarano mi hanno chiesto i voti

Operazione “Diarchia”, nel lungo esame dinanzi al pm Guglielmo Cataldi, il boss ha parlato dei suoi rapporti con la politica locale: “Non ho ricevuto favori”   di Marilù Mastrogiovanni   Tommaso Montedoro oggi ha parlato per sei ore in collegamento dal carcere di Rebibbia, dove è detenuto. Ma i colpi di scena non sono arrivati sull’assassinio del boss Augustino Potenza, quanto su alcuni dettagli relativi ai rapporti tra il clan e la politica locale. Sull’assassinio di Augustino Potenza, boss insieme a Montedoro della “diarchia” che ha gettato “morte e terrore”…

Leggi tutto

“Questa è gente che ti taglia la testa”: un testimone racconta la trattativa mafia-politica

Bombe, dune e Banca di credito cooperativo (parte II). Dalle indagini dei Carabinieri emerge la trattativa tra il sindaco di Carmiano (Le) Giancarlo Mazzotta ed esponenti del clan Tornese   di Fabiana Pacella Le parole di un testimone sentito dai Carabinieri, gelano il sangue: “Questa è gente che ti taglia la testa”, disse in lacrime, in preda alla paura. Era la fine del 2012. Secondo il testimone, sul terreno in contrada Padula Fede, confiscato al clan Tornese della sacra corona unita e assegnato all’associazione Libera di don Ciotti, avevano messo…

Leggi tutto