Referendum cannabis: Governo concede proroga ai Comuni

Intervista all’avv. Andrea Lisi, uno dei massimi esperti nazionali di diritto digitale sull’affaire che ha costretto il Consiglio dei Ministri presieduto da Draghi ad intervenire last minute per scongiurare un’ingiustizia burocratica tutta italiana di Mario Maffei Finora l’unico modo per raccogliere le firme per proporre un referendum abrogativo era di allestire dei banchetti nelle città e utilizzare specifici moduli da autenticare. La procedura è descritta in una legge di oltre 50 anni fa e, nel 2019, l’ONU aveva condannato l’Italia per violazioni del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici…

Leggi tutto

Coltivare cannabis non è più reato

di Mario Maffei Lo hanno stabilito il 19 dicembre 2019 le Sezioni Unite della Cassazione, chiarendo che questa disposizione è valida esclusivamente per i casi di autoconsumo. Chi produce THC o altre sostanze psicotrope con finalità di spaccio continuerà a finire sotto processo. Chi invece coltiverà poche piante di canapa, con tecniche rudimentali e con un modestissimo quantitativo di prodotto ricavabile non commette più un illecito. Anche se in Italia non vige il sistema di common law (nel quale le sentenze hanno forza di legge), quando la Suprema Corte si…

Leggi tutto

La cannabis light “potrebbe far male”. Il CSS scopre l’acqua calda

Il Consiglio Superiore di Sanità ha espresso un parere negativo sulla vendita della cannabis così detta “light”, ovvero delle infiorescenze della specie “canapa sativa L.” (dove L. sta per Lineo, non per Light) contenenti un basso livello di Thc (tetraidrocannabinolo, il principio psicoattivo di questa pianta). Secondo l’Ente consultivo diretto dalla Prof.ssa Roberta Siliquini “anche a basse concentrazioni, il Thc e gli altri principi attivi inalati o assunti con le infiorescenze di cannabis sativa possono penetrare e accumularsi in alcuni tessuti, tra cui cervello e grasso” e questo potrebbe causare…

Leggi tutto

Intervista a Giovanni Caggia sulla cannabis terapeutica

La Cannabis è usata in tutto il mondo per i suoi effetti di benessere psico-fisico. Non tutti sanno però che è anche un farmaco potente (e in alcuni casi insostituibile) per la terapia di diverse patologie. Solo di recente il Ministero della Salute italiano ha emanato un Decreto che inserisce la Cannabis nelle sostanze farmacologicamente attive e ne dispone le regole per la sua prescrizione, preparazione e dispensazione. Anche la Regione Puglia s’è mossa in questa direzione. E a Racale (Le) è nato il primo social club d’Italia nel 2013.…

Leggi tutto