Mafia, a Brindisi nuovo aspirante pentito: Andrea Romano, all’ergastolo per omicidio

Ha iniziato a rendere dichiarazioni davanti ai pm della Dda di Lecce il 18 dicembre scorso. E’ ritenuto volto emergente della Sacra corona unita in città, a capo di una frangia con base nel rione Sant’Elia di Stefania De Cristofaro BRINDISI – Nuova crepa nella tenuta dei segreti della Sacra corona unita, ramificazione brindisina: Andrea Romano, 34 anni, accusato di essere a capo dell’omonima frangia con base a Brindisi città, ha iniziato a rendere dichiarazioni ai magistrati dell’Antimafia di Lecce. Il primo verbale a sua firma è del 18 dicembre…

Leggi tutto

Brindisi, acido muriatico sul marito: lui rischia la vita, lei arrestata per tentato omicidio

La moglie, 52 anni, è stata fermata da un agente della Digos fuori servizio: è piantonata in ospedale per le ferite sulle mani. L’uomo, 53, ha riportato ustioni sull’80 per cento del corpo: è in Rianimazione. L’aggressione ripresa dalle telecamere degli esercizi commerciali   Di Stefania De Cristofaro     BRINDISI – La litigata in auto, la bottiglia di acido muriatico che spunta dalla borsa della moglie e il marito che riesce a scendere per chiedere aiuto nel negozio di fronte e grida: “Sto bruciando”. Lui è ricoverato nel reparto…

Leggi tutto

“Cinquantamila euro in contanti, sennò bruciamo ulivi e masseria”. A Brindisi 5 arresti per estorsione

Un noto imprenditore italo-svizzero denuncia le richieste ai carabinieri: “Non fare lo scemo, conosciamo tua figlia e tua nipote”, gli dicono dalle cabine telefoniche. In carcere: Giandonato Sciacovelli, già condannato per omicidio nella guerra di mala a Bari alla fine degli anni Novanta, il figlio Michele e Giuseppe Dell’Aglio, collega di lavoro. Ai domiciliari: Laura Colapietro, moglie di Dell’Aglio, e Francesco Soloperto. Quest’ultimo arriva all’appuntamento per ritirare lo zaino pieno di soldi con l’auto della madre: la fuga riesce, abbandona l’utilitaria e ne denuncia il furto. Incastrati da intercettazioni, Gps…

Leggi tutto

“Il mio ex non paga gli alimenti, fagli una caricata di botte”: lei, il cugino e l’amico arrestati per tentato omicidio

Accoltellamento a Mesagne, in provincia di Brindisi, il 20 febbraio: dopo le indagini della Mobile, l’ex moglie accusata di essere stata la mandante, finisce ai domiciliari, mentre per i due uomini esecutori materiali, disposto il carcere. Nessuna denuncia dall’uomo che riportò ferite gravissime, il quale venne anche cancellato dal gruppo Whatsapp dei colleghi di lavoro. Familiari in silenzio: incastrati dalle intercettazioni. Il gip: “Verità nota a tutti, ma nascosta per paura di ritorsioni. Indolente violenta degli indagati”   In questa notizia non troverete alcuni dettagli molto importanti che volutamente abbiamo…

Leggi tutto

“Piccolino mio, avvisa il cellante tuo che deve darmi 500 euro sennò lo scanno”

In un pizzino la richiesta di denaro: sequestrato in una cella della casa circondariale di via Appia dopo la denuncia di un detenuto. Tre arresti: ruolo di mandante contestato a Roberto Petruzzelli di Massafra, fratello di Domenico e nipote di un bimbo di 3 anni, entrambi uccisi in agguati mafioso nel Tarantino, mandatari Giorgio Candita di San Pietro Vernotico ed Eligio De Felice di Grottaglie Di Stefania De Cristofaro   GLI ARRESTI PER TENTATA ESTORSIONE NEL CARCERE DI BRINDISI LA DENUNCIA DEL DETENUTO DESTINATARIO DELLA RICHIESTA DI DENARO IL PIZZINO…

Leggi tutto

Carovigno, lunga di scia di attentati sullo sfondo di Torre Guaceto

DOSSIER/11 Il 12 gennaio 2016 incendio nella villetta estiva dell’ex assessore all’Urbanistica di Brindisi, Pasquale Luperti: il 28 dicembre 2015 aveva proposto l’affidamento dei parcheggi alla Multiservizi, società partecipata del Comune. L’ex sindaco Mimmo Consales e il direttore del Consorzio Alessandro Ciccolella furono ascoltati in Commissione Ambiente del Senato, quando vice presidente era Vittorio Zizza, ex primo cittadino. Lo stesso Zizza denunciò nel 2012 un clima di terrore dopo aver subito l’incendio di due auto e della sua residenza al mare   DOSSIER ALLA COMMISSIONE AMBIENTE DEL SENATO: L’ASCOLTO DEGLI…

Leggi tutto

Inchiesta Carovigno, parcheggi Torre Guaceto: in un pizzino dal carcere i numeri del business, 300mila euro l’anno

DOSSIER/10 Nuovi sviluppi dell’inchiesta della Procura Antimafia di Lecce. Il business dei posti auto al servizio della riserva era diventata notizia appetibile per alcuni detenuti: “Ivano Cannalire, ristretto nel carcere di Taranto, rivolgeva ad Andrea Saponaro, tramite una lettera, la richiesta di 50 centesimi sul ricavo di cinque euro per ogni posteggio”   Di Stefania De Cristofaro IL PIZZINO DAL CARCERE E LA RICHIESTA DELLA TANGENTE SUI PARCHEGGI LA CONVERSAZIONE INTERCETTATA TRA ANDREA SAPONARO E DANIELE LUPERTI L’INCONTRO CON GIOVANNI DONATIELLO, ALIAS CINQUELIRE, LIBERO DOPO LA CONDANNA ALL’ERGASTOLO GLI INCASSI DEL…

Leggi tutto

Mafia a Carovigno, i verbali dei pentiti: “I fratelli Saponaro nostri affiliati”. Sono indagati nell’inchiesta sulle elezioni

DOSSIER/9 I nomi riportati nei verbali di dieci collaboratori di giustizia finora rimasti coperti da omissis: dai primi dichiaranti, Emanuele Belfiore e Massimo D’Amico, sino a Ercole Penna e Francesco Gravina, per arrivare a Sandro Campana, morto suicida il 31 marzo scorso, secondo il quale Andrea e Giovanni Saponaro erano legati a Giovanni Donatiello di Mesagne. Per la gip non sono sufficienti per capire se si tratti di “consapevole partecipazione associativa”, come sostiene la pm della Dda, oppure di “concorso esterno o favoreggiamento o addirittura mera convivenza” Di Stefania De…

Leggi tutto

Inchiesta elezioni Carovigno: “Manovre opache, sindaco asservito alle esigenze del duo Luperti-Saponaro”

DOSSIER/8 I carabinieri del Roni-comando provinciale di Brindisi hanno documentato che il 3 agosto 2018, Andrea Saponaro e Daniele Luperti “raggiungono l’abitazione di Massimo Lanzillotti”, eletto primo cittadino il 10 giugno, “per farsi consegnare l’autorizzazione per il transito del trenino” a Torre Guaceto Di Stefania De Cristofaro   CAROVIGNO – “Il sindaco di Carovigno resta asservito alle esigenze del duo Daniele Luperti e Andrea Saponaro”, all’indomani delle elezioni del 10 giugno 2018: nessun dubbio per i carabinieri del Roni-Comando provinciale di Brindisi, dopo aver ascoltato decine e decine di conversazioni,…

Leggi tutto

Inchiesta elezioni Carovigno: in un “libro mastro” i voti pagati

DOSSIER/7 Le conversazioni ascoltate nel periodo delle indagini dell’Antimafia di Lecce sulla tornata del 10 giugno 2018: “Se non ci arrestano oggi, non andiamo più in galera”. Scrive la gip: “All’attività di acquisto dei voti partecipa anche Cosimo Saponaro”, fratello di Andrea, considerato figura di primo piano nella raccolta di consensi in favore dello schieramento di centrosinistra, con Massimo Lanzillotti sindaco e Daniele Luperti, candidato al Consiglio Di Stefania De Cristofaro LE CONVERSAZIONI INTERCETTATE IL GIORNO DELLE VOTAZIONI: LA PROMESSA DI UN POSTO DI LAVORO SU UN’AGENDA LA CONTABILITA’ DEI…

Leggi tutto