Ex Ilva. Processo Ambiente Svenduto. Il ruolo chiave di Liberti

Di Daniela Spera Si avvia alla conclusione il processo ‘Ambiente svenduto’. Dopo le richieste di condanna dei Pubblici Ministeri, per 35 soggetti, accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al disastro ambientale, omissione dolosa di cautele sui luoghi di lavoro, avvelenamento di sostanze alimentari e corruzione in atti giudiziari, concussione e omicidio colposo, ora dovranno esprimersi gli avvocati delle parti civili e degli imputati. Tra ex proprietari, ex dirigenti ed ex politici è fitto l’intreccio degli interessi celati dietro il proseguimento dell’attività siderurgica. Ma la figura che, senza…

Leggi tutto

Taranto, ex Ilva: pm chiede condanna a 28 e 25 anni per fratelli Riva

Invocati anche 28 anni per ex dirigenti stabilimento e 5 anni per l’ex governatore della Puglia Nichi Vendola, accusato di concussione aggravata. Il pm Mariano Buccoliero: “Abbraccio mortale per la città”. Per la procura necessaria confisca impianti e somma di due miliardi e 100mila euro. Il processo per disastro ambientale pende dinanzi ai giudici della Corte d’Assise di Taranto. Il Codacons: “Nessuna tonnellata di acciaio vale una vita umana” di Stefania De Cristofaro TARANTO – “Abbraccio mortale” per Taranto. Per quella morsa così definita dal pm Mariano Buccoliero, morsa che…

Leggi tutto

Ex Ilva, sindaco Taranto: “Subito accordo di programma per transizione ecologica”

Rinaldo Melucci, dopo l’ordinanza del Tar su spegnimento area a caldo entro 60 giorni: “Draghi convochi  tavolo di lavoro con enti locali e parti sociali, altrimenti lo faremo dal basso con il governatore della Puglia, Michele Emiliano: non possiamo aspettare ancora e correre il rischio che qualcuno si ammali o rischi la vita. Siamo già andati oltre”   Di Stefania De Cristofaro   TARANTO- Dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, l’appello al nuovo presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, e al neo ministro alla Transizione ecologica, Roberto Cingolani: “I…

Leggi tutto

Ex Ilva. Storica sentenza del Tar di Lecce

Il Tar di Lecce ha respinto il ricorso di ArcelorMittal contro l’ordinanza contingibile e urgente (n.15 del 27 febbraio 2020) emanata dal Sindaco di Taranto. Dal 13 febbraio decorrono nuovamente i 60 giorni per completare lo spegnimento degli impianti dell’area a caldo. Intanto la multinazionale ha annunciato ricorso al Consiglio di Stato. Di Daniela Spera E’ una sentenza storica dopo quella della Corte europea del 24 gennaio 2019. E’ una sentenza coraggiosa, al di là dei suoi effetti concreti, perché viene da un tribunale italiano. E’ segno di un cambio…

Leggi tutto

Caso Taranto. L’eco-arte come reazione al colonialismo ambientale

Recensione Di Daniela Spera Immaginate un futuro diverso. Se la città di Taranto fosse un enorme quadro sarebbe tutta da ridipingere. Con i colori del mare, delle campagne, degli ulivi secolari. Quei colori da tempo sono sbiaditi, offuscati dal grigio dei fumi e dal rosso del ferro. È facile catturare le immagini di una città aggredita dall’inquinamento. Basta una foto che, tuttavia, difficilmente può raccontare la sofferenza, l’angoscia, la storia straziante di una città sacrificata al colonialismo industriale. Ma quando le immagini prendono forma nei disegni, nei fumetti, spesso la…

Leggi tutto

È stato firmato, nella tarda serata di giovedì, l’accordo tra Invitalia e ArcelorMittal per la gestione dell’ex Ilva. Inascoltate le proteste degli enti locali.

Di Daniela Spera Dopo un rinvio di dieci giorni, nonostante l’opposizione dell’amministrazione locale e degli attivisti, lo Stato riprende in mano lo stabilimento siderurgico di Taranto. Del resto, l’imminenza dell’accordo, era stata anticipata con forza, dal presidente Conte, nel corso dell’ultima conferenza stampa sul nuovo Dpcm per l’emergenza Covid-19. L’accordo comporterà un cospicuo investimento di Invitalia in AM InvestCo. L’importo non sarà versato per intero ma frazionato secondo una precisa tempistica. Il primo investimento di  400 milioni di euro sarà effettuato entro il 31 gennaio 2021, previa  autorizzazione dell’antitrust dell’Unione…

Leggi tutto

Accordo ArcelorMIttal e Invitalia, oggi la firma

Di Daniela Spera   Taranto. Il Ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha convocato per oggi alle 12, presso la sala Arazzi del suo Ministero, i sindacati metalmeccanici. Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm, Usb e Ugl discuteranno sulla vicenda ex Ilva proprio il giorno in cui Invitalia, per conto del governo, e ArcelorMittal firmeranno l’accordo che prevede l’ingresso dello Stato al 50 per cento nel capitale dell’azienda.   Secondo, Francesca Viggiano, Assessora con delega all’Ambiente, Patrimonio e Politiche abitative   ‘il futuro dei cittadini di Taranto e della sua Provincia…

Leggi tutto

Sotto osservazione il programma nazionale su controllo inquinamento. Ultimatum dell’Ue per l’Italia.

Ancora trenta giorni per le osservazioni sulla Valutazione Ambientale Strategica del Programma nazionale del controllo dell’inquinamento atmosferico. Intanto la Commissione europea ha avviato un processo formale contro l’Italia per violazione della direttiva sulla qualità dell’aria. Nel mirino il mancato rispetto della soglia di PM2,5. Restano meno di due mesi per dare risposte. Di Daniela Spera È ancora possibile presentare osservazioni – trenta giorni – nell’ambito della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del Programma Nazionale del controllo dell’Inquinamento Atmosferico (PNCIA). Sotto esame gli impatti sull’ambiente derivanti dall’attuazione del Piano stesso…

Leggi tutto

Lo Stato Italiano non rispetta la sentenza Cedu. Inviate nuove informazioni al comitato dei ministri.

La sentenza del 24 gennaio 2019 della Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo ha sancito la condanna dello Stato Italiano, in merito al caso Ilva, per aver violato gli articoli 8 e 13 della Convenzione Europea, nel territorio tarantino e in danno dei suoi abitanti. Ad oggi nessuna concreta azione è stata intrapresa dall’Italia per rimuovere le violazioni accertate dalla Corte. Al contrario, i provvedimenti governativi, adottati dopo la sentenza, evidenziano perseveranza nel voler proseguire nel solco dell’illegittimità. Questo è quanto denunciato dalla dott.ssa Daniela Spera e dagli avv.ti…

Leggi tutto

Taranto, nastri trasportatori, arriva la proroga del Ministero Ambiente, contro il “no” di Arpa Puglia

L’Arpa Puglia esprime parere negativo alla proroga, ma il Ministero dell’Ambiente concede ennesimo slittamento ad ArcelorMittal sull’attuazione della prescrizione AIA n.6 relativa alla chiusura dei nastri trasportatori dello stabilimento ex Ilva. ALL’INTERNO DOCUMENTO ESCLUSIVO. Di Daniela Spera TARANTO. La nuova proroga era nell’aria. É arrivata con determinazione DM212 del 29/09/2020 a firma del Ministero dell’Ambiente. A nulla è servito l’invito del sindaco Rinaldo Melucci a non concedere ulteriori rinvii. Anche Arpa Puglia aveva espresso parere sfavorevole a ogni ulteriore differimento dei termini del più recente cronoprogramma stabilito. La richiesta di…

Leggi tutto