Bimbo di 7 anni deportato: scrive il primario di Pediatria

Il primario del reparto di pediatria dell’ospedale di Scorrano, dove è stato ricoverato il figlio di Maria Assunta Pasca ci ha scritto per il tramite del suo avvocato Tonino Litti, chiedendo di rimuovere il video realizzato dalla madre del bimbo: (…) “La madre del minore, sig.ra Pasca M. Assunta, ha registrato, con il proprio telefono cellulare, quanto accadeva, riprendendo (e non se ne comprende la ragione…) l’operato del mio assistito, il quale procedeva, diligentemente e professionalmente, a comunicare le prescrizioni per il percorso post ospedaliero del figlio della sig.ra Pasca.…

Leggi tutto

Lettera di una mamma a cui da 42 mesi hanno strappato i figli

Una donna, un’insegnante, vittima di violenza da parte del marito; poi la violenza dello Stato, l’eterno stigma sociale contro le madri. La richiesta d’aiuto: “Pubblicate tutto” Due figli, una ragazza preadolescente e un bambino più piccolo, progressivamente allontanati dalla madre, nonostante fosse lei la vittima all’interno della coppia di genitori. Una storia che richiama tristemente quella già raccontata sul Tacco pochi giorni fa, e che permette di vedere cosa realmente accade quando si mette in moto il meccanismo dell’allontanamento dei figli a beneficio, enorme paradosso, del genitore maltrattante. Pubblichiamo la…

Leggi tutto

La moglie del boss scrive al Tacco: “Su mio marito Saulle Politi solo chiacchiericcio di paese”

Simona Tornese, moglie di Saulle Politi, ha scritto una lettera a Thomas Pistoia, autore del racconto “Caffè connection”, pubblicato sul Tacco nella rubrica “Blade Salento”, curata dallo stesso autore con la sottoscritta. Nel merito delle contestazioni risponde Pistoia in basso. Qui precisiamo l’ovvio: ogni inchiesta del Tacco è certificata con accurato lavoro di fact checking. M.L.M. Chi vuole saperne di più sul clan Politi, può leggere qui: Scommesse clandestine, con la scu non è più un gioco Lidi, coca e rock’n’roll: a Gallipoli nel “Labirinto” della sacra corona unita Ristoranti,…

Leggi tutto

Sanità papers, Pet senza collaudo: arriva la non-rettifica

La Asl di Lecce ha inviato una precisazione fantasiosa La Asl di Lecce ha inviato alla redazione del Tacco d’Italia una richiesta di rettifica dell’inchiesta: “Sanità papers: a Lecce Pet senza collaudo per quattro anni” pubblicata il 4 gennaio 2019. Massimo d’Onofrio, addetto stampa della Asl, riporta la dichiarazione del Responsabile unico del procedimento ing. Antonio Leo, che dichiara: “In merito al collaudo tecnico-amministrativo – scrive il Rup – perfezionato “solo” l’11 luglio del 2018, si evidenzia che lo stesso fa seguito ai verbali di collaudo funzionale rilasciati dalla ditta…

Leggi tutto

Focus sulla riforma delle Banche di Credito Cooperativo

di Michele Giannotta *     Il sistema delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali in Italia è gigantesco: 271 BCC e Casse Rurali, pari al 52,9% delle banche operanti in Italia; una rete estremamente capillare con ben 4.245 sportelli, pari al 15,9% degli sportelli bancari italiani; un totale di 1.263.464 soci e 29.648 dipendenti (e se comprendiamo anche quelli delle Società di sistema arriviamo a 35mila); il patrimonio complessivo, ovvero capitale e riserve, ammonta a 19,5 miliardi di euro. Alla luce di questi numeri e, soprattutto della riforma…

Leggi tutto

Il Salento d’amare nuova Terra dei fuochi

discarica rifiuti

In provincia di Lecce si muore di tumore come in Campania, ma nessuno ne parla. Da meta turistica ambita dai turisti di tutto il mondo a terra di morte per i suoi abitanti. Il nuovo business di una mafia moderna e ancora sconosciuta. E intanto i salentini continuano ad ammalarsi di Marco Nucita     Lu sule, lu mare e lu ientu. Una volta il Salento era questo. Meta per i turisti italiani e stranieri, vanto per i suoi abitanti. E lo è ancora. Ma come non accorgersi dell’eccessiva incidenza tumorale…

Leggi tutto

Disegno di legge Pillon, minori lasciati soli contro abusi e violenze

L’analisi del DDL Pillon e l’appello dell’avvocata Stamerra: “Non facciamone una battaglia tra sessi. Quel disegno è pericoloso per i bambini e le bambine” di Valentina Stamerra, avvocata    Care amiche,   vi prego di leggere attentamente il testo del disegno di legge Pillon sull’affido dei minori perché contiene affermazioni molto gravi e pericolose.   Lascia, infatti, indifesi i minori contro gli abusi e le violenze più atroci, arrivando addirittura ad affidarli in via esclusiva al loro presunto carnefice.   Cerco di spiegare come il disegno di legge arrivi a…

Leggi tutto

Il testimone di giustizia Ignazio Cutrò scrive al presidente Conte: “sofferto gravemente il rapporto con lo Stato”

“Sono, da anni, un testimone di giustizia sottoposto alle misure speciali di protezione per avere testimoniato, da persona onesta oltre che incensurata, nel processo contro gli esponenti mafiosi Agrigentini della cosiddetta mafia della montagna”. A scriverlo al neo presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, al vicepremier Luigi Di Maio e al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è Ignazio Cutrò. “Più volte minacciato e oggetto di vili attentati verso la mia azienda – scrive Cutrò –, non ho ceduto alla violenza mafiosa e insieme ad altri testimoni di giustizia abbiamo costituito…

Leggi tutto

Truffa green economy, operazione Black out: replica di Romero

Il 23 settembre 2013 avevamo pubblicato l’articolo: LE TRUFFE SULLA GREEN ECONOMY SEMPRE PIU’ REDDITIZIE in cui davamo conto delle indagini della procura di Brindisi sulle speculazioni di alcuni imprenditori spagnoli e pugliesi nel settore del fotovoltaico e della evasione di sette milioni di euro, usciti dai confini italiani verso i paradisi fiscali. Il signor Javier Ignacio Romero Ledesma, all’epoca dei fatti ricercato dagli inquirenti per essere sottoposto a misura cautelare, tramite il suo avvocato Francesco Bauro di Roma, con pec del 16 maggio scorso, ci chiede la rimozione dell’articolo e…

Leggi tutto

Crowdfunding: Investigating honestly, speaking freely

A newspaper of inquiry: we have no masters except our readers. Il Tacco d’Italia been going since March 2004, first as a monthly paper about Salento, and then also as an online newspaper. Our investigations have uncovered the unspeakable secrets of the powerful of Apulia and beyond. Then, in the autumn of 2014, a hacker attack knocked out the website. But in 2016 we got the newspaper back online and our voices can be heard again. Today we ask you to support us! Let the voice of Il Tacco be…

Leggi tutto