Dea Lecce, ossigeno a rischio: cedono i lavori del tubo

Dopo neanche 15 giorni dalla conclusione dei lavori del tubo non autorizzato, cede l’asfalto e il materiale di riempimento. Il tubo non ha ancora il nulla osta dei Vigili del Fuoco. Bisogna intervenire subito   di Marilù Mastrogiovanni   Cede l’asfalto e il materiale di riempimento sottostante schiaccia quello che c’è sotto. Sotto, c’è il tubo di ossigeno che deve portare il gas medicale dal Fazzi al Dea, l’ospedale progettato per l’emergenza-urgenza, ora riconvertito a “ospedale Covid-19”.   Dopo appena 15 giorni dalla conclusione dei lavori realizzati, come denunciato dal…

Leggi tutto

Dea, ospedale Covid19 ma senza flussometri per l’ossigeno

Lecce. Mancano 80 flussometri per attivare altrettanti posti letto. La proroga ex post concessa ad Air liquide e al consorzio Ati Sapio spa Rivoira comprende già la fornitura di flussometri, ma si opta per ricomprarli di Marilù Mastrogiovanni   Al DEA di Lecce mancano 80 flussometri per l’ossigeno, necessari per attivare altrettante postazioni letto. La fornitura di flussometri è prevista dal contratto scaduto il 31 dicembre scorso e prorogato lo scorso marzo (determina n. 1439 firmata da Cosimo Dimastrogiovanni, dirigente dell’area Patrimonio della Asl) Air Liquide e alla Ati Sapio…

Leggi tutto

DEA, anche l’aria “sintetica” non è autorizzata

INCHIESTA – DEA, arrivano nove positivi al COVID19, ma oltre all’impianto per la fornitura di ossigeno anche quello per l’aria cosiddetta “sintetica” è senza autorizzazione, mentre l’intera centrale dei gas medicali appena realizzata e collaudata è stata abbandonata senza mai entrare in funzione. Gli impianti e le attrezzature, abbandonate, sono costate 180mila euro. In più una struttura di 250 metri quadrati per la centrale dei gas, sprecata. A rischio la salute e la spesa pubblica. di Marilù Mastrogiovanni Anche l’impianto per la fornitura di aria “sintetica” al DEA è privo…

Leggi tutto

Sgm Lecce, Tar conferma interdittiva antimafia: “Concreto pericolo di contaminazione”

I giudici della sezione di Lecce: “Igeco presenza ingombrante permeabile a infiltrazioni mafiose nella gestione di un servizio pubblico”   LECCE – “Gli elementi rivelatori del pericolo di infiltrazione mafiosa risultano sufficienti a ritenere non irragionevole la sussistenza del pericolo che l’attività della società Sgm di Lecce possa essere contaminata dal socio operativo Igeco e dai suoi concreti gestori”. Per il Tar di Lecce, l’interdittiva antimafia per la Sgm, la società che gestisce il trasporto pubblico a Lecce, è legittima e per questo il provvedimento della prefetta del capoluogo salentino…

Leggi tutto

Porticciolo di Brindisi, resta Bocca di Puglia: Tar annulla revoca concessione

La sezione di Lecce ha accolto il ricorso della spa contro il decreto dell’Authority dopo l’interdittiva antimafia per Igeco, socio di maggioranza: “Deficit motivazionale, nessun collegamento tra le due società” di Stefania De Cristofaro BRINDISI – La società Bocca di Puglia spa resta nella titolarità della concessione demaniale del porticciolo turistico Marina di Brindisi, per effetto della pronuncia del Tar. I giudici della sezione di Lecce hanno annullato il decreto con il quale esattamente un anno fa, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi,…

Leggi tutto

DEA ossigeno: dubbi sulla certificazione antisismica

Ancora senza autorizzazione il nuovo impianto che porta l’ossigeno dal Dea al Fazzi. I pareri di Raffaele Dell’Anna e Daniele De Fabrizio, presidente ed ex presidente dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Lecce di Marilù Mastrogiovanni In tutta questa brutta storia del DEA senza ossigeno, proroghe ex post, ordinanze in emergenza, rimozione di bomboloni per agevolare una ditta piuttosto che un’altra, lavori eseguiti senza delibera autorizzativa, c’è un paradosso e un dubbio. Il paradosso è che, tra le tante cose su cui Emiliano come assessore alla sanità si gioca la…

Leggi tutto

DEA ossigeno: agevolare Air Liquide, il piano in una lettera

di Marilù Mastrogiovanni La Asl di Lecce ha prorogato ex post con la scusa dell’emergenza Covid19 il contratto scaduto da quasi tre mesi. Ma una lettera dell’11 dicembre 2019 di Annarita Dell’Anna, direttrice amministrativa dell’ospedale Vito Fazzi, svela la volontà di affidare tutto ad Air Liquide in tempi non sospetti   Arriva l’ossigeno al DEA, il Dipartimento per l’emergenza e l’accettazione destinato ad accogliere i malati di Covid19, con 40 postazioni per la terapia intensiva e sub intensiva e 300 posti letto in tutto. La fornitura di ossigeno sarà garantita…

Leggi tutto

DEA Lecce: l’impianto dell’ossigeno appena collaudato

DEA Lecce

Foto e video sono di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati. Conclusi i lavori per il collegamento dell’impianto di rifornimento dell’ossigeno dall’ospedale Vito Fazzi al DEA (Dipartimento d’emergenza e accettazione). Si tratta di lavori che costeranno circa 40mila euro, non previsti nel progetto esecutivo degli impianti del DEA e che non sono stati collaudati, né certificati nel corso del collaudo generale del 18 dicembre 2019. I lavori sono stati eseguiti senza autorizzazione all’interno dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce e sono stati collaudati oggi (19/3/2020). Un paradosso…

Leggi tutto

Codacons Lecce: sulla vicenda del DEA, esposto in Procura

Il dato inconfutabile che non si può dimenticare è che la struttura ospedaliera costruita in prossimità dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce è stata inaugurata non si sa più quante volte. Oggi apprendiamo sbigottiti che in un momento drammatico per il Paese, con il Governo costretto ad emanare quotidiani provvedimenti di elevatissimo impatto sociale e civile, con i morti che si contano ogni giorno come vi fosse un bollettino di guerra, in Puglia ci si accapiglia su mere questioni burocratiche che non consentono un IMMEDIATO utilizzo di una struttura che potrebbe…

Leggi tutto

Affaire DEA Lecce: la replica di Air Liquid

La replica della ditta che rifornisce di ossigeno il Fazzi e l’oncologico, a cui è scaduto il contratto. Le foto dello stato avanzamento dei lavori non autorizzati Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Air Liquide, che segue la conversazione telefonica intercorsa ieri con Maurizio Ungaro, Regional manager di Air Liquide Sanità Service a cui ho chiesto se fosse arrivata la proroga del contratto di fornitura di ossigeno per il Fazzi e l’oncologico, scaduto il 31 dicembre 2019. Ho chiesto anche se nel frattempo fosse arrivata l’autorizzazione dei lavori per l’interramento…

Leggi tutto