Ossigeno DEA: lavori in corso senza contratto (guarda le foto)

di Marilù Mastrogiovanni ESCLUSIVO. Stamattina abbiamo fatto un sopralluogo lì dove sapevamo che avrebbero preso il via i lavori di interramento di un tubo in grado di collegare il Vito Fazzi al DEA. Obiettivo: portare l’ossigeno al Dipartimento per l’emergenza. I lavori, senza contratto, senza proroga, oggi hanno preso il via Foto di proprietà de ©Il Tacco d’Italia – Tutti i diritti riservati.   Un mucchietto di terra, una recinzione rossa, e una pila di giunti di cemento stanno a testimoniare che da lì, nell’intenzione della Asl di Lecce, sarebbero…

Leggi tutto

DEA Lecce senza ossigeno, la vergogna di Emiliano

di Marilù Mastrogiovanni INCHIESTA – Coronavirus, era tutto pronto per aprire il polo delle emergenze a Lecce. Emiliano ha smantellato un pezzo del polo d’eccellenza destinato alla gestione delle emergenze. Reso inaccessibile. 40 posti per i malati di covid-19, pronti dal 21 dicembre, operativi dal 28 febbraio. Eppure siamo in tempo ad arginare il disastro. Presidente, blocchi lo smantellamento dell’infrastruttura che rifornisce di ossigeno il DEA.   Che cosa pensereste se ad un intero ospedale nuovo di zecca, fosse tolta l’aria? Già collaudato, dunque in regola e pronto per fronteggiare…

Leggi tutto

Coronavirus: la gestione delle maxiemergenze in un progetto sperimentale di rete di servizi di assistenza sanitaria

di Pierluigi Camboa (con il prestigioso contributo del prof. Enrico Bernini Carri)   L’attuale emergenza legata alla forte diffusione del Coronavirus (Covid-19) mi ha indotto a rispolverare, in forma sintetica, un progetto di riorganizzazione dei servizi assistenziali, datato 2007, che tentai – senza successo – di far prendere in considerazione dalla direzione aziendale della ASL Lecce, alla luce degli intasamenti, prevalentemente stagionali, dei ricoveri ospedalieri nel corso delle epidemie di influenza e nei casi di tossinfezioni alimentari collettive. Premetto che, nel medio periodo, spero di riuscire a realizzare un’innovativa pubblicazione…

Leggi tutto

Manfredonia, una catastrofe ambientale continuata

Il 27 dicembre alle ore 18:00 in via Cavallotti 101 a Taranto, sarà presentato il libro e proiettato l’omonimo docu-film: NON ABBASSARE LA GUARDIA. MAI. MANFREDONIA LA CATASTROFE CONTINUATA del regista Massimiliano Mazzotta; e di: Marilù Mastrogiovanni, Marco Caldiroli, Maurizio Portaluri, Rosa Porcu, Emilio Gianicolo, Collettivo InApnea, Spazio Popolare Autogestito “Nicola Lovecchio” (Edizioni Bepress, 2019) di Ada Martella Questo libro è un gesto corale. Scritto a più mani e da tanti cuori, tutti quelli di Manfredonia. Una delle poche città industriali della Puglia, che è stata colpita e quasi affondata…

Leggi tutto

Ex Ilva, Peacelink: rischio salute inaccettabile. Polveri sottili non diminuiscono, prima in Italia per CO2

Una ricerca di Peacelink mette ArcelorMittal con le spalle al muro: coprire i parchi minerali non è una cura bastevole a liberare la città di Taranto e in particolare il quartiere Tamburi dall’inquinamento. La vera minaccia viene dalla cosiddetta area a caldo. La salute dei cittadini resta alla mercé delle polveri sottili, mentre i padroni dell’Ex Ilva fanno orecchie da mercante. Di Gabriele Caforio Da ottobre 2018 ArcelorMittal, colosso mondiale della siderurgia, ha preso le redini dell’Ex Ilva di Taranto dopo un travagliato accordo siglato al Ministero dello Sviluppo economico…

Leggi tutto

Il danno e la beffa: PET TC prima senza collaudo per anni, ora rotta

Milioni di soldi pubblici spesi senza che il diritto alla salute venga garantito fino fino in fondo. Chi pagherà? Il responsabile unico del procedimento Antonio Leo è “uccel di bosco” in altro nosocomio Di Marilù Mastrogiovanni   La pet tc dell’ospedale Vito Fazzi continua a rompersi. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso: saggezza popolare, di derivazione dantesca. Nel XXIX canto dell’Inferno troviamo il verso “credo ch’un spirto del mio sangue pianga la colpa che là giù cotanto costa”, che poi nella sua versione idiomatica darà origine a…

Leggi tutto

Risonanze magnetiche senza collaudo: Leo diffidato

Sanità papers 4. Il direttore dell’Area tecnica della Asl di Lecce conferma in una nota l’assenza del collaudo tecnico amministrativo e intima il rup Antonio Leo a procedere con urgenza di Marilù Mastrogiovanni SANITA’ PAPERS 4 // Le due risonanze magnetiche attive presso l’Ospedale Vito Fazzi di Lecce e presso il Polo Oncologico sono ancora senza collaudo. Nessuna conseguenza dopo la pubblicazione dell’inchiesta del Tacco d’Italia: tutto fermo e tutto tace. Eppure abbiamo conferma della preoccupazione dei vertici aziendali e della verità di quanto denunciato da una missiva giunta al protocollo…

Leggi tutto

Risonanze magnetiche senza collaudo: Asl Lecce da tre anni le usa sui pazienti

Sanità papers 3. Continua l’inchiesta sulla sanità pubblica nel Salento. Neuroradiologia e Polo Oncologico: due risonanze magnetiche fanno esami senza il collaudo di Marilù Mastrogiovanni Le due RM (risonanze magnetiche) acquistate dalla Asl di Lecce funzionano da più tre anni in assenza del collaudo finale (il cosiddetto “collaudo tecnico aministrativo”), obbligatorio per legge. Ci risiamo. Nuovo atto del nostro “Sanità papers”, l’inchiesta a puntate che passa al setaccio quello che abbiamo definito “l’armadio della vergogna” (una citazione del compianto Franco Giustolisi), cioè una seria di faldoni e documenti, di interesse…

Leggi tutto

Cos’è il collaudo di una grande macchina come la Risonanza Magnetica

SCHEDA: abbiamo chiesto ad un avvocato specializzato in bandi pubbici e nello specifico in procedure relative all’affidamento dei lavori per l’acquisto e l’installazione di grandi apparecchiature come la risonanza magnetica, di spiegarci quel è la procedura da seguire e che cosa sia un collaudo.   L’avvocato, che preferisce rimanere anonimo, ci ha fornito una relazione molto tecnica che, se volete, potete leggere. Si sintetizza in una riga: il collaudo è uno solo ed è richiesto dalla legge. Senza il collaudo la macchina non può essere aperta al pubblico. Collaudare uno…

Leggi tutto

Sanità papers: a Lecce PET senza collaudo per quattro anni

INCHIESTA. Continuiamo ad aprire l’armadio della vergogna della Asl Lecce, tirando fuori documenti finora occultati di Marilù Mastrogiovanni   INDICE: A PHILIPS PAGAMENTI SULL’UNGHIA LEO, PISANELLI, CARIDDI: DIVERSI PROCEDIMENTI PENALI LE PERLE DELL’INGEGNERE ANTONIO LEO QUATTRO ANNI DI PET SENZA COLLAUDO E I PAZIENTI? TANTE STORIE, UNA SOLA PUZZA. DI MARCIO La PET dell’ospedale oncologico all’interno del complesso ospedaliero Vito Fazzi di Lecce ha funzionato senza il collaudo obbligatorio per legge per oltre quattro anni. In base ai documenti in nostro possesso, il collaudo di questa sofisticata apparecchiatura diagnostica è…

Leggi tutto