Blog

Life After Oil International Film Festival, a Brindisi la rassegna su ambiente e diritti umani

Il sindaco Riccardo Rossi: <<Siamo protagonisti del dibattito sulla transizione energetica che vedrà la decarbonizzazione della centrale termoelettrica Enel Federico II>>. Maurizio Portaluri, Medicina Democratica: <<Dopo lo studio “Sentieri” sugli effetti dell’inquinamento, c’è stato un calo d’interesse, sarebbe il caso di verificare cosa è successo ad oggi>>. BRINDISI – Life after oil. La vita dopo il petrolio e più in generale dopo le fonti combustibili. I temi ambientali e i diritti umani sono al centro del Life After Oil International Film Festival 2021, la rassegna cinematografica internazionale giunta all’ottava edizione…

Leggi tutto

Tap: così l’ex ministro Galletti ha fatto carte false

Di Marilù Mastrogiovanni Balle sul tubo (seconda parte). All’indomani della débâcle elettorale del 4 marzo, il Ministero dell’Ambiente concede in fretta e furia il “nulla osta” senza la necessaria documentazione   Il tubo (il cosiddetto micro tunnel di approdo) che collegherà il gasdotto Tap che arriva dall’Albania con la spiaggia di San Foca, è esente da ogni Valutazione di impatto ambientale (Via). Il Ministero dell’Ambiente (retto all’epoca, e per ancora pochi giorni, da Gian Luca Galletti dell’UDC) l’ha deciso con proprio decreto il 9 marzo 2018.  E’ una procedura complessa, che nel…

Leggi tutto

Leverano fra abbracci, gusto e ambiente

Il Salento s’abbraccia e fa la ola, alza in alto i bicchieri e brinda alla voglia di stare insieme e sentirsi comunità. Comunità di bellezza,  a partire dal rispetto dell’ambiente. di Fabiana Pacella È accaduto e accade a Leverano, borgo autentico d’Italia, che ad agosto diventa palcoscenico d’eccezione per M-Eat & Sound, festa dell’abbraccio organizzata dall’associazione I-Train, dove le eccellenze dell’universo enogastroalimentare di Puglia, regine di molti eventi estivi, per una volta sono strumento e non fine ultimo. Una zampina o un piatto di cicorine con maialino, un piatto di…

Leggi tutto

Il cuore del Salento batte a tempo di musica

Per la prima volta è Nardò la regina musicale dell’estate. di Adolfo Toma Secondo appuntamento per il Battiti Live 2017, il tour di Radionorba che per la prima volta approda a Nardò. A presentare la quindicesima edizione dello show, insieme al veterano Alan Palmieri, Elisabetta Gregoraci, che con la sua simpatia e bellezza è riuscita a coinvolgere tutto il pubblico presente. Tantissimi artisti hanno solcato il palco del più importante evento musicale del Sud Italia. Ad aprire la serata delirio per il duo del momento Benji e Fede, fenomeno musicale…

Leggi tutto

Morto di carcere. Ma Antonio Fiordiso si poteva salvare

Di Marilù Mastrogiovanni Nelle cinquantacinque pagine dell’autopsia sui resti di Antonio Fiordiso, morto a 32 anni nell’ospedale Moscati di Taranto, è raccontato il dramma dei suoi ultimi mesi di vita, trascorsi tra ricoveri e detenzione. La relazione porta la firma di Alberto Tortorella, medico legale e Salvatore Silvio Colonna, anestesista rianimatore, consulenti tecnici incaricati dalla sostituta procuratrice Maria Grazia Anastasia, che ha disposto “accertamenti tecnici irripetibili”, come aveva richiesto il giudice delle indagini preliminari Pompeo Carriere. Il gip ha infatti accolto accogliendo la richiesta di Oriana Fiordiso, zia di Antonio…

Leggi tutto

Dimostrare il proprio valore due volte. Il ricordo di Michele Frascaro

Dimostrare il proprio valore due volte. Il ricordo di Michele Frascaro Di Ivan il matto aka Francesco Ria Ci sono pugliesi che sono tra i più grandi italiani di sempre: Rodolfo Valentino, Aldo Moro, Tonino Bello, Giuseppe Di Vittorio, Pietro Paolo Mennea. Eccellenze mondiali. Due, in particolare, mi appassionano da sempre: Di Vittorio e Mennea. Il primo, anche quando era al confine, non smise mai di coltivare la terra. Mennea, aveva dentro quella sana rabbia così antitetica con il lassismo che in tanti, superficialmente, attribuiscono al Meridione. “Un ragazzo del…

Leggi tutto

I nostri 100 passi

Il progetto della rete “Il Veliero parlante”. La resistenza civile di docenti e bambini. Di Marilù Mastrogiovanni Quanto sono 100 passi? Avete mai provato a misurarli? Quelli di un bambino che ha iniziato a gattonare sono pochi metri, quelli di un velocista forse un kilometro. Quelli che separavano la casa di Peppino Impastato dalla casa del boss del paese erano poco più di cento metri. 100 passi. Avete mai provato a misurare la distanza tra voi e il luogo in cui avete assistito ad un’ingiustizia, un sopruso, un malaffare, una…

Leggi tutto

Perché lo smart-working va in pensione e in che modo il mondo del gaming poteva essere d’ispirazione

Quando un anno fa cominciava la seconda ondata di Covid, i dubbi erano pochi: tutto digitale così come aveva voluto la prima ondata, tutto elettronico e tutto a distanza. In primis il lavoro, in un lungo processo di “industria 5.0”. Ma con la fine dell’emergenza pandemica, che ormai pare essersi definitivamente avviata, la storia cambia ancora e risulta essere diversa. Esemplare, in questo senso, quanto sta accadendo a New York. Il lavoro fisico, “in presenza” per capirci, pare essere in serio pericolo. Professionisti e migliaia di dipendenti infatti stanno ritornando…

Leggi tutto

La Storia non si cancella

Questa volta è una causa civile a trascinarmi per i capelli in Tribunale. Si, trascinata di forza con un “Articolo 700” del codice di procedura civile: è l’articolo che riguarda le urgenze. Chi è stato licenziato lo sa cos’è: si invoca l’articolo 700 perché un giudice si esprima con urgenza su una questione che non può aspettare. Quella sollevata è una questione di tutto rispetto: una giovane donna, arrestata più di dieci anni fa per spaccio di cocaina, vuole rifarsi una vita. Non vuole che, facendo una ricerca su google,…

Leggi tutto

La storia di Paolo, bimbo di “cristallo”, costretto a vivere col padre maltrattante

Lettera aperta ad uno “psicologo” del consultorio e ad alcune assistenti sociali degli Uffici di Ambito della città di Galatina I nonni raccontano storie, ma ce ne sono alcune che nessun nonno vorrebbe mai leggere perché non sono fiabe della buona notte, ma storie vere, che portano incubi. Ed è proprio per questo che vanno raccontate. Il nonno di Paolo (nome di fantasia), un bimbo di sette anni ha inviato al Tacco una pec. Racconta una storia atroce, quella di una giovane donna, sua figlia, prima vittima di violenza da…

Leggi tutto

Femminicidio Bruna Bovino, condannato a 26 anni Antonio Colamonico

Sentenza arrivata dalla corte di Assise d’Appello di Bari. Uccise la donna strangolandola e accanendosi con le forbici. Poi bruciò il corpo. Ristori alle parti civili Antonio Colamonico è stato condannato a 26 anni e 6 mesi per il femminicidio di Bruna Bovino, massacrata nel 2013 all’interno del locale di estetica dove lavorava, a Mola di Bari. Arriva dopo un iter sofferto la giustizia per Bruna Bovino: Colamonico fu condannato in primo grado e assolto in secondo grado. La Cassazione ha poi annullato la sentenza, rinviando il processo in Appello.…

Leggi tutto

Afghanistan e la solita spocchia occidentale a destra e a manca

di Luigi Cazzato L’Occidente è finito, scrive Berardi Bifo nella conclusione del suo editoriale sul Manifesto dal titolo “Lettera aperta agli «intellettuali» del Bar Messico” (21 agosto 2021) sugli sciagurati fatti dell’Afghanistan, in cui racconta con sintesi mirabile la storia razzista e imperialista degli USA (leader dell’Occidente nato grazie a un genocidio) e dei suoi sostenitori nostrani (da Francesco Merlo a Ernesto Galli della Loggia) che fanno finta di non conoscerla. Sì, va bene, ma di quale occidente stiamo parlando, chiede Alberto Leiss sulle pagine dello stesso giornale qualche giorno…

Leggi tutto

Hai la scorta? Vai a processo!

E così, eccomi qua. A raccontarvi di un’altra mostruosità che il nostro sistema giudiziario riserva a noi giornalisti. Mostruosità da monstrum, che in latino indica tutto ciò che desta stupore, sia in senso negativo sia positivo. E quello che sto per raccontarvi desta stupore e meraviglia e anche sdegno e vomito. Oggi inizia il processo in cui dovrò dimostrare di essere, ed essere stata, sotto protezione, perché le Autorità deputate a garantire la pubblica sicurezza e la sicurezza dei cittadini hanno valutato che fossi in pericolo. Nel 2016 l’ex sindaco…

Leggi tutto

Innovazione per le farmacie con CGM POINT OF CARE al Cosmofarma 2021

La telemedicina di Compugroup Medical approda in farmacia grazie ad una nuova soluzione integrata e completa, su piattaforma proprietaria, sviluppata per la Farmacia dei servizi. BOLOGNA – CompuGroup Medical, una delle principali aziende al mondo nel settore dell’informatica sanitaria, presenta CGM Point of Care in Farmacia, la soluzione di telemedicina certificata dispositivo medico di Classe IIa, ideata per eseguire esami diagnostici complessi ad uno o più pazienti direttamente in farmacia e già predisposta per l’erogazione di tutte quelle prestazioni che caratterizzano la Farmacia dei servizi. Un sistema nato dall’esperienza della business unit di CGM specializza…

Leggi tutto

Mafia, nominata Cavaliera della Repubblica la poliziotta che ha lottato contro la Sacra corona unita

Il capo dello Stato ha conferito l’onorificenza alla commissaria di polizia Rosanna Buffo, originaria di Tricase e residente ad Alessano: dopo un primo periodo in Calabria, è stata destinata a Brindisi e poi a Lecce. Con il suo lavoro ha contribuito a una serie di inchieste che hanno fiaccato la criminalità organizzata: dai blitz alle operazioni patrimoniali. Importante anche il suo impegno accanto alle donne vittime di violenza LECCE – Non più e non solo commissaria. Rosanna Buffo, nata a Tricase e residente ad Alessano (Lecce), è Cavaliera della Repubblica…

Leggi tutto

Querela archiviata? Conto pignorato: il costo delle inchieste

di Marilù Mastrogiovanni Pensavo di averle viste tutte, ma mi sbagliavo. Fare inchieste a Sud, da indipendente, significa mettere in conto anche di vedersi pignorare il conto corrente bancario, cointestato con il proprio compagno, a ferragosto. Da parte di un avvocato d’ufficio nominato a tua insaputa per rappresentarti nel procedimento di archiviazione richiesto da un pm. La giustizia deve fare il suo corso, a tutti i costi. Fa niente che i costi, debba pagarli sempre il giornalista. Sono stata querelata, più volte, da un medico primario del reparto di medicina…

Leggi tutto