Eit Food: innovazione e tradizione nel settore alimentare

Nell’innovativo progetto sostenuto dall’Università degli Studi di Bari, in qualità di hub italiano della Comunità europea della Conoscenza e dell’Innovazione EIT Food, c’è anche l’azienda Valle Fiorita di Ostuni e una start-up pugliese. Un gruppo di ricerca di anziani ha inventato il Carrubo Snack, prodotto ipoglicemico con ingredienti locali   di Mario Maffei Pane, pizza e focaccia impastati con materie prime tradizionali e a chilometro zero, possono essere considerati degli alimenti innovativi? La domanda sembra insolita, perché i termini “tradizione e innovazione” sembrano antitetici. Ma l’uno non esclude l’altro. Innovazione…

Leggi tutto

SARS-Cov-2: accertata la presenza del virus nello smog

L’appello degli scienziati sulla gestione della “fase due”: per tornare alla normalità sarà indispensabile indossare sempre le mascherine, mantenere il distanziamento sociale e ridurre le emissioni inquinanti      Un mese fa un team di scienziati italiani ha pubblicato un “position paper” dal titolo: “Valutazione della potenziale relazione tra l’inquinamento da particolato atmosferico e la diffusione dell’epidemia da COVID-19“. La giornalista Marilù Mastrogiovanni, nella sua rubrica di Radio Radicale, aveva dato spazio a questi ricercatori (guarda il video). Oggi è arrivata la conferma che quanto teorizzato da questa prima pubblicazione…

Leggi tutto

Coltivare cannabis non è più reato

di Mario Maffei Lo hanno stabilito il 19 dicembre 2019 le Sezioni Unite della Cassazione, chiarendo che questa disposizione è valida esclusivamente per i casi di autoconsumo. Chi produce THC o altre sostanze psicotrope con finalità di spaccio continuerà a finire sotto processo. Chi invece coltiverà poche piante di canapa, con tecniche rudimentali e con un modestissimo quantitativo di prodotto ricavabile non commette più un illecito. Anche se in Italia non vige il sistema di common law (nel quale le sentenze hanno forza di legge), quando la Suprema Corte si…

Leggi tutto

Farmaci rubati, s’indaga sulle mafie italiane

Farmaci rubati//2. Continuano le indagini degli inquirenti dopo la pubblicazione dell’inchiesta giornalistica How safe are your medicines? di Channel 4 Dispatches sul traffico di medicinali in mano alla mafia italiana di Mario Maffei Fonte: https://www.channel4.com/press/news/how-safe-are-your-medicines-channel-4-dispatches Leggi QUI  la prima parte Le autorità mediche inglesi sono state costrette ad aprire un’indagine urgente dopo che la trasmissione Channel 4 Dispatches ha rivelato come migliaia di medicinali non sicuri siano stati somministrati a pazienti del Sistema Sanitario Nazionale (NHS) per cancro alla prostata, schizofrenia ed epilessia. In un’importante inchiesta, “Dispatches” ha denunciato l’infiltrazione,…

Leggi tutto

Carabiniere ucciso: riaprire il dibattito sulla legalizzazione delle droghe

CARABINIERI

Nel caotico e scomposto dibattito politico attorno all’uccisione del vice brigadiere Mario Cerciello Rega manca (come al solito) l’analisi sul convitato di pietra della stragrande maggioranza dei delitti che si consumano in Italia e nel Mondo: la droga. All’origine dell’omicidio del carabiniere di Somma Vesuviana c’è la cocaina, ricercata dai due ragazzi americani nei vicoli di Roma (così come, ogni sera, da milioni di consumatori di tutte le età, sull’intero territorio nazionale). Un mercato illegale che, proprio per la sua illegalità, è estremamente pericoloso: per chi la compra, per chi…

Leggi tutto

Farmaci rubati: dall’Italia al sistema sanitario inglese

La rivelazione del programma “Channel 4 Dispatches”: medicinali per il cancro prostatico, per l’epilessia e la schizofrenia, rubati in Italia e rivenduti nelle farmacie inglesi; le autorità britanniche avviano un’indagine interna di Mario Maffei Fonte https://www.theguardian.com/business/2019/jun/16/unsafe-medicines-stolen-in-italy-entered-nhs-supply-chain   Il programma Channel 4 Dispatches ha rivelato che gruppi criminali legati alla mafia italiana 1) hanno venduto milioni di sterline di medicinali “falsificati” alle farmacie del Regno Unito, 2) hanno creato una rete di falsi grossisti di medicinali nell’Europa orientale, e 3) hanno utilizzato il mercato “grigio” della vendita di medicinali soggetti a…

Leggi tutto

Diagnosi dei tumori attraverso il soffio: i risultati della ricerca “made in Puglia”

In corso a Bari la presentazione di Mistral, lo strumento diagnostico sviluppato dal cluster Inside the Breath “Diagnosi precoce dei tumori? In un soffio!”: è in corso oggi, nell’aula Balab “Guglielmo Minervini” dell’Università di Bari, la presentazione di Mistral, l’innovativo device per la diagnosi di varie patologie, tra cui il tumore del colon-retto e del polmone, i due a più alto tasso di mortalità in Italia. Mistral nasce dalla ricerca del cluster tecnologico pugliese Inside the Breath (composto dalle aziende Predict S.r.l., Wel.Co.Me S.r.l. e Reti Meridiane e da Dipartimento…

Leggi tutto

Microtunnel Tap: manca la certificazione di sostenibilità ambientale

Le balle del tubo (3a puntata). Operazione: de-bufalare l’informazione su Tap. La certificazione EMAS per il microtunnel di approdo alla spiaggia non c’è né mai ci sarà. I valutatori: “difficile” rilasciarla se i cittadini non vogliono il gasdotto   di Marilù Mastrogiovanni Nelle puntate precedenti ho spiegato perché è una bufala quella secondo cui gli italiani risparmierebbero il 10% sulle bollette del gas grazie a Tap. La bufala è firmata Matteo Salvini. La bufala della ministra Barbara Lezzi è relativa ai presunti enormi costi di fuoriuscita dell’Italia dal progetto. Ho…

Leggi tutto

La cannabis light “potrebbe far male”. Il CSS scopre l’acqua calda

Il Consiglio Superiore di Sanità ha espresso un parere negativo sulla vendita della cannabis così detta “light”, ovvero delle infiorescenze della specie “canapa sativa L.” (dove L. sta per Lineo, non per Light) contenenti un basso livello di Thc (tetraidrocannabinolo, il principio psicoattivo di questa pianta). Secondo l’Ente consultivo diretto dalla Prof.ssa Roberta Siliquini “anche a basse concentrazioni, il Thc e gli altri principi attivi inalati o assunti con le infiorescenze di cannabis sativa possono penetrare e accumularsi in alcuni tessuti, tra cui cervello e grasso” e questo potrebbe causare…

Leggi tutto

Intervista a Giovanni Caggia sulla cannabis terapeutica

La Cannabis è usata in tutto il mondo per i suoi effetti di benessere psico-fisico. Non tutti sanno però che è anche un farmaco potente (e in alcuni casi insostituibile) per la terapia di diverse patologie. Solo di recente il Ministero della Salute italiano ha emanato un Decreto che inserisce la Cannabis nelle sostanze farmacologicamente attive e ne dispone le regole per la sua prescrizione, preparazione e dispensazione. Anche la Regione Puglia s’è mossa in questa direzione. E a Racale (Le) è nato il primo social club d’Italia nel 2013.…

Leggi tutto