Chi è “Stato” ad uccidere la piccola Diana?

di Marilù Mastrogiovanni Morta di fame e di sete. Morta nella sua culletta, immersa nella sua cacca, con affianco un grande biberon vuoto e mezza boccetta di benzodiazepine, un sonnifero. In casa, pannolini sporchi, abbandonati e pieni di vermi. Una boccetta di un ansiolitico. Diana, una bimba di 16 mesi, è stata lasciata da sola in casa per una settimana dalla sua mamma, che è andata a trovare il compagno a Bergamo. Non era la prima volta che lasciava la bimba da sola. Era successo almeno altre due, anche se…

Leggi tutto