Monuments for all: installazione per ipovedenti a Lecce

Prosegue il progetto “Monuments for all” di valorizzazione di beni artistici ed architettonici della città di Lecce con la seconda porta realizzata in scala con l’ausilio di nuove tecnologie (stampa 3D, QR Code che rimanda a voce narrante, font innovativo Easy Reading, ecc….).

Questa volta è la volta di Porta San Biagio, collocata a sud delle mura antiche della città di Lecce, che sarà inaugurata il 12.04.2022 alle ore 17.00 alla presenza del Sindaco di Lecce, dott. Carlo Maria Salvemini, del Presidente del Lions Club Lecce Santa Croce Avv. Ernesto Aprile e del presidente dell’Istituto Anna Antonacci, avv. Alessandro Nocco.

Il Club di Service, attivo a Lecce fin dal 1982, in collaborazione con Insynchlab Società Cooperativa, Istituto per Ciechi “Anna Antonacci” grazie a delle raccolte fondi ed all’apporto degli sponsor Pimar S.r.l, IQS Srl, Echolight Spa, Amolab Srl, Kiro-Shipe Center Srl, Calcagnile Academy inaugurerà il giorno 12.04.2022 presso la stessa Porta San Biagio a Lecce l’installazione tattile della riproduzione del monumento, che contornava le mura cinquecentesche della città.

Il resto del progetto a firma degli ingegneri Salvatore Calcagnile ed Andrea Di Tondo, ha avuto parere positivo dalla Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti e del Paesaggio e la successiva Autorizzazione da parte del Comune di Lecce, prevederà la realizzazione di un percorso visivo-tattile finalizzato alla fruizione accessibile di alcuni dei più importanti beni storici e monumentali della Città di Lecce.

Il progetto è particolarmente rivolto all’inclusione degli ipovedenti e dei non vedenti nella fruizione dei beni culturali, mediante l’installazione di alcuni elementi di arredo urbano che ospiteranno delle riproduzioni tattili, in pietra leccese, dei prospetti degli edifici e dei loro principali elementi architettonici.

A tal proposito si realizzeranno delle “lavagne tattili” ad elevato contrasto cromatico e tattile in cui le riproduzioni in pietra saranno accompagnate da brevi descrizioni sia in Braille, sia testuali ad elevata visibilità in lingua italiana.

Il dispositivo visivo-tattile costituisce uno splendido arredo urbano utile per l’acquisizione di informazioni storiche e architettoniche del bene che riproducono.

L’esperienza tattile è affidata alle superfici inclinate degli altorilievi in pietra leccese che riproducono le forme essenziali e utili alla descrizione.

Il progetto ha dei connotati innovativi poiché impiega il font “Easy Reading” ed è realizzato con un approccio alla metodologia progettuale del “Design for All” per la quale la diversità è concepita non come un problema ma come un “valore” agevolante. Il font si adatta perfettamente ad un pubblico dislessico ed agevola la lettura a tutti.

I materiali impiegati e le tecnologie ad elevato contrasto cromatico e tattile in cui le riproduzioni in pietra saranno accompagnate da brevi descrizioni sia in Braille, sia testuali ad elevata visibilità in lingua italiana ed inglese.

Continua così il percorso progettuale del Lions Club Lecce Santa Croce, che ha già realizzato in favore della Comunità della città di Lecce i progetti “Glasses for all” per la fornitura di occhiali ai meno abbienti ed il progetto del Giardino Sensoriale “Helen Keller”,  e che si pone come interlocutore principale dell’Amministrazione comunale di Lecce al fine di dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini con gravi disagi.

Leave a Comment