PETRUZZELLI – Il Gallo d’Oro, codice genetico del potere.

di Fernando Greco (Foto di Clarissa Lapolla) Dopo l’ “Evgenij Onegin” di Chajkovskij rappresentata nel 2019, “Il gallo d’oro” di Rimskij-Korsakov ha visto il ritorno a Bari dell’Helikon Opera di Mosca, compagnia celebre nel mondo per la diffusione del repertorio operistico russo, di cui “Il gallo d’oro” rappresenta una pagina di raro ascolto, ma di sorprendente bellezza.  UNA STORIA SENZA TEMPO “Il gallo d’oro”, ultima fatica del compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov (1844 – 1908) ispirata all’omonima fiaba di Puskin, rappresenta una satira impietosa dell’autocrazia zarista all’indomani di numerose manifestazioni di…

Leggi tutto