Ex Ilva. Consiglio di Stato: rinviata decisione su chiusura impianti inquinanti

di Daniela Spera Il Consiglio di Stato non ha ancora deciso sul destino dell’ex Ilva. La decisione potrebbe arrivare tra due settimane. E’ rimasto deluso chi si aspettava, ieri, una risposta in favore della tutela della salute pubblica. Per molte associazioni e cittadini di Taranto l’unica soluzione resta la chiusura degli impianti inquinanti. E non si placherà la rabbia di chi crede in questo obiettivo. Si è svolta, ieri, l’udienza del Consiglio di Stato sull’ex Ilva. Presenti ArcelorMittal Italia, gestore del siderurgico di Taranto, Ilva in amministrazione straordinaria, proprietaria degli…

Leggi tutto

Arsenale in masseria di Andria: arresto per ex gip Bari e caporal maggiore esercito

Nuova accusa per Giuseppe De Benedictis, 59 anni, ristretto a Lecce con l’accusa di corruzione in atti giudiziari dal 24 aprile scorso. Ordinanza di custodia anche per il militare Antonio Serafino, 43, incensurato. Al telefono parlavano di un pozzo. Indagato il proprietario dell’immobile, Antonio Tannoia, imprenditore agricolo, 55 anni, arrestato all’indomani della scoperta delle armi di Stefania De Cristofaro BARI – Più di 200 fucili, bombe a mano, una mina anticarro, centomila munizioni. Un arsenale da guerra nascosto nella dependance di una masseria: è stato scoperto dagli agenti della Mobile…

Leggi tutto

‘Giustizia per Taranto’ presenta esposto contro ArcelorMittal e Acciaierie d’Italia

Di Daniela Spera Si svolgerà questa mattina, a Roma, il secondo sit in delle associazioni tarantine che oggi attendono la sentenza del Consiglio di Stato. A sostegno dell’iniziativa, l’associazione ‘Giustizia per Taranto’ ha depositato un esposto in procura per l’inquinamento prodotto dall’ex Ilva da ottobre 2019 a maggio 2021. L’iniziativa ha coinvolto anche alcuni cittadini del quartiere Tamburi. Non v’è stato giorno di vento’– si legge nell’esposto- ‘in cui gli abitanti (quantomeno) del quartiere Tamburi non siano stati costretti ad alzare, già solo dai loro balconi, le polveri provenienti dalla…

Leggi tutto

Brindisi, omicidio Carvone: “So chi l’ha ucciso, me l’ha confessato lui, mi disse che aveva avuto una colluttazione”

Il nome di un ragazzo brindisino in qualità di assassino del 19enne, avvenuto nel rione Perrino, nella notte tra il 9 e il 10 settembre 2019, è stato fatto in tribunale da un testimone nel processo sulla tentata estorsione dopo il furto di un’auto, avvenuto nello stesso quartiere, che per l’accusa è il movente alla base dell’uccisione. Per il fatto di sangue, al momento, non ci sono indagati di Stefania De Cristofaro BRINDISI – “Mi ha raccontato tutto lui: mi ha confessato di aver sparato a Giampiero Carvone e di…

Leggi tutto

Cartello della droga Brindisi-Roma: 13 arresti, business da 750mila euro l’anno

Nell’inchiesta Box della Dda della capitale, ruolo di primo piano contestato al brindisino Renato De Giorgi, 53 anni: è ritenuto il fornitore della sostanza stupefacente destinata ai quartieri La Rustica, Ponte di Nona, Acilia e al litorale romano. Ha un passato da contrabbandiere ed è attualmente detenuto in Grecia dove è stato condannato a 15 anni in seguito alla scoperta di 27 chili di cocaina. Indagini partite dalla scoperta di 35 chili di hashish nel garage in uso a un carabiniere di Stefania De Cristofaro BRINDISI – Trentacinque chili di…

Leggi tutto

Fidanzati uccisi, studente reo confesso capace di intendere e volere

Depositata la perizia disposta dalla Corte d’Assise di Lecce per Antonio De Marco, 21 anni ex studente di Scienze infermieristiche, in carcere dal 28 settembre 2020 per aver accoltellato  Daniele De Santis, 33 anni, ed Eleonora Manta, 30, sorpresi nel loro appartamento mentre erano a cena il 21 settembre. Esclusa l’esistenza di una patologia di mente, accertato un disturbo narcisistico di personalità: “Nessuna emozione, il fatto descritto come una pratica burocratica archiviata”. Il 29 gennaio 2020 scriveva: “Se entro la fine di quest’anno non avrò una ragazza, ucciderò una persona”…

Leggi tutto

Ex Ilva. Sentenza Consiglio Stato, presidio a Roma 12-13 maggio

di Daniela Spera È molto attesa l’udienza del Consiglio di Stato del 13 maggio che deciderà se confermare o meno la sentenza del Tar Lecce dello scorso febbraio che ha ordinato lo spegnimento entro 60 giorni degli impianti ex Ilva. Sul piede di guerra alcune associazioni di Taranto pronte a manifestare a Roma il 12 e 13 maggio Alcune associazioni ambientaliste di Taranto e liberi cittadini hanno promosso per il 12 e 13 maggio a Roma due presidi di protesta, uno in piazza San Silvestro e l’altro in piazza Montecitorio.…

Leggi tutto

Giudice arrestato a Bari: “era noto prendesse mazzette”

di Stefania De Cristofaro DOSSIER/2 – Domenico Milella, esponente di vertice dei Palermiti arrestato nel blitz della Dda di Bari, nel corso dell’interrogatorio del 12 febbraio 2020 ha rilasciato dichiarazioni sul gip Giuseppe De Benedictis, poi arrestato per corruzione in atti giudiziari, a fine aprile 2021: “Se sta quello stiamo a cavallo. Si diceva già 8-9 anni fa, quando io non ero niente, solo un ragazzino”. E ha fatto i nomi di 4 avvocati amici del giudice. La difesa dell’ex magistrato ha presentato ricorso al Riesame per i domiciliari: “Condizioni…

Leggi tutto

Scomparso 44 anni fa: il pm chiede l’archiviazione per prescrizione

Il procedimento era stato aperto a carico di un ex barbiere, oggi 80enne, di Racale, paese in cui il bambino di 6 anni viveva. La magistrata scrive: “Occorre rilevare non solo il clima di latente omertà emerso nella comunità religiosa dei testimoni di Geova, ma anche l’inevitabile inquinamento delle prove connesso al tempo trascorso dal fatto”. L’avvocato della famiglia del bimbo, Antonio La Scala: “Lo Stato esce sconfitto da questa inchiesta”. E sulla pista araba: “L’incontro con il ricco imprenditore di Dubai, a cui la mamma di Mauro ha chiesto…

Leggi tutto