Prescrizione, Partito Radicale: si attende la decisione del Tribunale di Lecce sul rinvio alla Corte Costituzionale

Decisione sul ricorso di Maurizio Turco, segretario del Partito Radicale perché venga investita la Consulta sulla legge cosiddetta “Fine processo mai” dell’ex ministro Bonafede

Domani 17  febbraio passerà in decisione della giudice Katia Pinto del Tribunale di Lecce il ricorso del segretario del Partito Radicale Maurizio Turco, assistito dagli avvocati Giuseppe Talò e Felice Besostri, di mandare alla Corte Costituzionale la legge sul “fine processo mai” dell’ex Ministro Bonafede

Sulla titolarità a ricorrere in assenza di un processo in corso, è stata di recente la stessa Corte costituzionale (sentenza 278/2020) a riconoscere che tutti i cittadini hanno diritto a conoscere preventivamente la “tabella” del tempo che manca a proscioglierli da una eventuale accusa.

Scrive il Partito Radicale in una nota:
 
“Se il giudice di Lecce Katia Pinto deciderà di investire la Consulta del giudizio sul “fine processo mai” di Bonafede, probabilmente si deflazionerà l’inizio del nuovo mandato ministeriale: lo Stato di Diritto si gioverà di un’indicazione sicura e meditata, proveniente dagli ex colleghi di Cartabia e Mattarella.  
Sottraendo il tema della prescrizione dalle convenienze di parte o di partito, si renderà un servizio soprattutto ai cittadini, i cui diritti non possono rientrare nel gioco dei reciproci veti degli azionisti di maggioranza”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!