Fidanzati uccisi: “Erano felici, mi è salita la rabbia”. Sadico compiacimento di uccidere

Antonio De Marco ha agito da solo per ammazzare Daniele De Santis ed Eleonora Manta: duplice omicidio in dieci minuti. Cuore, polmone, milza e intestino lacerati dalle coltellate. Sulla calzamaglia usata come cappuccio aveva disegnato una bocca con un pennarello nero: “Macabra ritualità”. L’arbitro colto di sorpresa in cucina ha provato a chiedere aiuto con il telefonino: il dispositivo trovato sporco di sangue sul pavimento. L’universitario ha cancellato la sua pagina Facebook e il numero dell’arbitro. Il pm: “Spietatezza ed efferatezza, insensibilità a ogni richiamo umanitario, pericoli di fuga e…

Leggi tutto

Fondi europei nel caos e il miraggio della decarbonizzazione dell’ex Ilva

Tempi stringenti per l’elaborazione del Governo del piano nazionale del Recovery Plan che partirà insieme al progetto di decarbonizzazione dell’ex Ilva. Ma l’Italia è ancora inadempiente sul fronte del rispetto dei Diritti Umani. Di Daniela Spera Sono previsti circa 208 miliardi di euro per l’Italia, la quota più cospicua dei 560 miliardi di euro destinati agli Stati membri dal Recovery Fund, per la realizzazione di investimenti e riforme per una ripresa economica sostenibile. Il nostro Paese deve però dotarsi di un dettagliato piano nazionale, per il periodo 2021-2023, che spieghi…

Leggi tutto

Doppio assassinio Eleonora e Daniele: “Lecce esce dall’incubo” e vi piomba Casarano

Di Marilù Mastrogiovanni Lecce esce dall’incubo, ha detto il procuratore De Castris. E nell’incubo invece piomba Casarano. Di nuovo al centro di efferati fatti di cronaca nera, la piccola cittadina del Sud Salento si sveglia smarrita e incredula. Un ragazzo invisibile, di una famiglia invisibile, come tante: umile, semplice, con i genitori che tirano a campare con piccoli lavoretti. Abitano in una zona popolare e chi lo conosce lo ricorda bambino, solitario, taciturno, il primo della classe. Può un ragazzo di 21 anni di un paese di provincia, covare una…

Leggi tutto

Fidanzati uccisi a Lecce, fermato studente di scienze infermieristiche: aveva abitato con i ragazzi

Antonio De Marco, 21 anni, di Casarano, preso nella tarda serata di ieri: dopo un lungo interrogatorio ha confessato di aver ammazzato Daniele De Santis ed Eleonora Manta. E’ stato incastrato dalle telecamere della zona, da cinque bigliettini scritti per organizzare il massacro e da un post su Facebook: “Desiderio di vendetta”. Trovate fascette e solventi: “Voleva torturare i suoi ex coinquilini e lasciare una scritta sul muro”. Il procuratore capo: “Fine di un incubo”   Di Stefania De Cristofaro   LECCE – Sì, è stato preso, ha confessato ed…

Leggi tutto