Dea Lecce, ossigeno: illegalità diffusa, continuano i lavori eseguiti senza contratto

IGS, lavori senza contratto

INCHIESTA/Il tubo per la fornitura di gas medicali dal Fazzi al DEA, è stato realizzato senza progetto e senza autorizzazione. Ora, viene riparato da una ditta senza contratto

L’emergenza è finita, ma l’illegalità alla Asl di Lecce continua.

Oggi infatti la ditta IGS ha eseguito lavori sui tubi che portano i gas medicali dall’ospedale Vito Fazzi al DEA, il dipartimento dell’emergenza.

Si tratta di lavori eseguiti senza alcun progetto autorizzato con delibera o determina della Asl.

La ditta inoltre non ha alcun contratto, e dunque non ha alcun titolo a mettere mani sugli impianti.

Aveva titolo sì, ma fino al 31 dicembre del 2019, quando il contratto, già in proroga, non è stato rinnovato.

Si trattava di un contratto di subappalto, regolarmente autorizzato dalla Asl, stipulato tra Air Liquide, ditta vincitrice del bando per la fornitura di gas medicali presso il Fazzi e per la manutenzione degli impianti e la IGS.

Anche il bando di Air Liquide, da cui discendeva il subappalto con IGS, è scaduto nel dicembre scorso.

Air Liquide ha lavorato 78 giorni senza che il contratto fosse prorogato. La proroga è stata giustificata con l’emergenza causata dalla pandemia, ma diversi documenti protocollati, pubblicati in esclusiva dal Tacco, dimostrano che mesi prima che scoppiasse l’emergenza c’era già la volontà da parte della direzione generale e da parte della direzione amministrativa di affidare ad Air Liquide la fornitura dei gas medicali e del servizio di manutenzione, estendendola al DEA.

L’estensione del servizio di fornitura e manutenzione dal Fazzi al DEA è stata possibile grazie alla costruzione di una “bretella”, un tubo, in parte volante, in parte interrato sotto al manto strdale, che porta i gas medicali dal Fazzi al DEA, che in questo modo rientra forzatamente e artatamente nella fornitura principale, pur essendo stato progettato come un impianto autonomo per il quale sarebbe stata necessaria una nuova gara.

I lavori del tubo, realizzati senza un progetto approvato con determina o delibera della Asl, ancora oggi non hanno il nulla osta dei Vigili del fuoco, ma solo una scia firmata da un tecnico diparte (come ha dichiarato al Tacco Giuseppe Bernardo, comandante provinciale dei Vigili del fuoco).

Né, come detto, è stato prorogato il contratto di subappalto a IGS, scaduto a dicembre.

Un servizio salva vita, come quello per riparazione e manutenzione degli impianti di fornitura di gas medicali, viene affidato ad una ditta senza contratto e per giunta senza la certificazione di qualità richiesta dalla legge.

Su questo, e sulla gestione dell’emergenza tutt’altro che trrasparente, sta indagando la Guardia di Finanza, che ha già eseguito due sequestri di corposa documentazione.

LE ALTRE PUNTATE DELL’INCHIESTA SUL DEA DI LECCE

DEA Lecce senza ossigeno, la vergogna di Emiliano

15 Marzo 2020 – DEA di Lecce, un iter travagliato

16 Marzo 2020 – Ossigeno DEA: lavori in corso senza contratto (guarda le foto)

16 Marzo 2020 – Rollo scrive a Emiliano e conferma: lavori senza contratto

16 Marzo 2020 – M5S: il DG dell’Asl di Lecce Rodolfo Rollo faccia chiarezza

16 Marzo 2020 – Fratelli d’Italia: Emiliano faccia chiarezza sul DEA di Lecce

16 Marzo 2020 – TDM di Casarano: sul DEA di Lecce, carenze e fatti gravissimi

16 Marzo 2020 – Affaire DEA: anche Donato De Giorgi si appella a Emiliano

17 Marzo 2020 – DEA ossigeno, due serbatoi, lavori abusivi e nessun contratto

18 Marzo 2020 – FOTO, DEA ossigeno: proseguono i lavori senza autorizzazione

18 Marzo 2020 – Affaire DEA Lecce: la replica di Air Liquid

18 Marzo 2020 – Codacons Lecce: sulla vicenda del DEA, esposto in Procura

19 Marzo 2020 – DEA Lecce: l’impianto dell’ossigeno appena collaudato

19 Marzo 2020 _  Ossigeno DEA: Agevolare Air Liquide, il piano in una lettera

20 Marzo 2020 – DEA ossigeno: dubbi sulla certificazione antisismica

26 Marzo 2020 –  DEA, anche l’aria sintetica non è autorizzata

8 Aprile 2020 – DEA, ospedale Covid19, ma senza flussometri per l’ossigeno

10 Aprile 2020 – DEA Lecce, ossigeno a rischio: cedono i lavori del tubo

14 Aprile 2020 – DEA ossigeno, la Asl corre (maldestramente) ai ripari

Dea ossigeno, lavori senza scia né progetto: ditta senza contratto

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Marilù Mastrogiovanni

Faccio la giornalista d'inchiesta investigativa e spero di non smettere mai. O di smettere in tempo http://www.marilumastrogiovanni.it/chi-sono-2/

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!