Capristo, le parole mostruose del “club dei fedelissimi”

Il “centro di potere” di Carlo Maria Capristo, ex procuratore di Taranto e prima ancora di Trani, ai domiciliari, che usava la forza del ricatto e dell’intimidazione, con legami tentacolari in altre istituzioni e gangli nevralgici dello Stato, per controllare un territorio di Marilù Mastrogiovanni “Sei uno del club”, “la cerchia loro”, “la cerchia dei fedelissimi”. Lei “è un’amica nostra”. Quello “è stato boicottato”. Io “mi onoro”. “E’ un fratello, veramente veramente”. “Al posto suo c’è un galantuomo e un amico suo”. “Comandiamo ancora noi là”. Prendete queste frasi e … Leggi tutto Capristo, le parole mostruose del “club dei fedelissimi”