Ossigeno DEA, Andrea Zocco: lavori in subappalto

Nota dell’ing. Andrea Zocco, Direttore dell’esecuzione del contratto gas medicali del Vito Fazzi e del DEA

“Sull’impianto di distribuzione dei gas medicinali del DEA, realizzato dall’Azienda Rivoira, per conto dell’Ati aggiudicataria dei lavori di realizzazione del Dea, è stata rilevata una perdita di lieve entità.
Per tale motivo, di concerto con la Ditta Air Liquide, titolare del contratto di manutenzione degli impianti, si è proceduto oggi, 13 maggio 2020, alla riparazione della tubazione di mandata di aria medicale al DEA. Nello specifico è stata sostituita la tubazione flessibile “difettosa” con altro accessorio fornito dalla stessa ditta Rivoira.
L’intervento è stato eseguito e completato dalla Ditta Air Liquide per tramite di una ditta subappaltatrice.
Per verificare personalmente l’andamento dei lavori, per tutta la durata dell’intervento, ho presenziato in loco, insieme al Direttore dell’Unità Operativa Ingegneria Clinica, Ing. Massimo Marra.
Contestualmente si è proceduto a rifunzionalizzare l’anello dei gas medicinali.

Dalla data di attivazione del padiglione Dea, è stata sempre garantita l’erogazione dei gas medicinali, Ossigeno ed Aria medicale, a tutti i reparti operativi all’interno della struttura”.

——————————————————————————————————————-

Ci fa piacere avere conferma direttamente dal responsabile dell’esecuzione del contratto dei gas medicali dell’ospedale Vito Fazzi e del Dea, l’ospedale covid19, del fatto che i lavori per la riparazione e la modifica dell’impianto dell’ossigeno e gas medicali del Dea siano stati eseguiti da una ditta subappaltatrice di Air Liquide.
Peccato che, come abbiamo denunciato qui
, la ditta in questione la IGS srl, ha un contratto di subappalto prorogato e non rinnovato.

 
Dunque a che titolo ha eseguito i lavori che peraltro non hanno un progetto approvato con delibera o determina della Asl? Lavori eseguiti senza un direttore lavori; per l’esecuzione dei quali non è stata inviata una Scia, come ci ha confermato telefonicamente il rup geometra Antonio Urso.

E’ una catena di Sant’Antonio dell’illegalità
MLM 

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!