Dea Lecce, ossigeno a rischio: cedono i lavori del tubo

Dopo neanche 15 giorni dalla conclusione dei lavori del tubo non autorizzato, cede l’asfalto e il materiale di riempimento. Il tubo non ha ancora il nulla osta dei Vigili del Fuoco. Bisogna intervenire subito   di Marilù Mastrogiovanni   Cede l’asfalto e il materiale di riempimento sottostante schiaccia quello che c’è sotto. Sotto, c’è il tubo di ossigeno che deve portare il gas medicale dal Fazzi al Dea, l’ospedale progettato per l’emergenza-urgenza, ora riconvertito a “ospedale Covid-19”.   Dopo appena 15 giorni dalla conclusione dei lavori realizzati, come denunciato dal…

Leggi tutto