Renna il “puffo”, carcere duro: voleva rifondare la SCU

RaffaeleRenna

Arriva il 41 bis per Raffaele Renna: con un vero e proprio “statuto” voleva creare una sorta di cupola per tirare le fila della sacra corona unita in collaborazione con la ndrangheta. Tutto al carcere. BRINDISI – Amante dei film come quelli sulle crociate e del latino, Raffaele Renna, nativo di Mesagne, 41 anni, inseriva citazioni suoi concetti di sangue come espressione massima di fedeltà nei pizzini che inviava ai suoi “fratelli”, gli affiliati alla Sacra Corona Unita con i quali era costantemente in contatto, persino via telefono nonostante fosse…

Leggi tutto

Svizzera e ndrangheta, una liason da rompere

Le autorità del Cantone dei Grigioni sembrano prendere sul serio i rischi di infiltrazione mafiosa. Dopo anni di inattività, stanno, infatti, iniziando a perfezionare i loro strumenti per combattere il fenomeno delle cosiddette “società di cassette postali”. E anche la Dia (Direzione Investigativa Antimafia), nella sua relazione del 1° semestre del 2019, identifica la Svizzera come terra di attività ndranghetiste. A seguito di una lettera inviata dalla parlamentare dei Grigioni e sindaco di San Vittore, Nicoletta Noi – Togni, il Cantone omonimo intende partecipare al piano d’azione antimafia previsto dalla…

Leggi tutto