Le mani dei clan sulle politiche 2018 e il ruolo del Giornalismo

giornalismo informazione media

Su sollecitazione di tanti lettori e dopo aver ricevuto due richieste di rimozione dell’articolo entro 5 ore, e la diffida a non menzionare mai più Perrone e Congedo in articoli relativi alla mafia, ritengo doverose alcune riflessioni di Marilù Mastrogiovanni   È difficilissimo fare la giornalista (anzi, essere giornalista) in tempi in cui questa professione rischia di estinguersi, un po’ come è accaduto agli accenditori di lampioni o ai conducenti di calesse. Eppure sono ancora qui e voglio spiegarvi ancora una volta la mia idea di Giornalismo. L’occasione mi è…

Leggi tutto

Piano Taranto: si è svolto l’incontro tra il sindaco e le associazioni

Di Daniela Spera Si è svolto ieri (4 marzo ndr) l’incontro tra il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e le associazioni aderenti al ‘Piano Taranto’. Il gruppo, rappresentativo della volontà di quella parte della città che chiede una svolta economica e occupazionale, ha ribadito la necessità di attivarsi con tutti i mezzi per arrivare, come primo obiettivo, alla chiusura dell’area a caldo, il comparto più inquinante dello stabilimento siderurgico. Traguardo da raggiungere con un accordo di programma che segua il modello applicato a Genova dove, nel 2005, venne disposta la…

Leggi tutto

Scu, il welfare della cocaina

Trenta famiglie mantenute a Brindisi dal clan Romano-Coffa, grazie ai proventi del traffico di coca. Collegamenti col clan Coluccia di Galatina (Lecce), con il clan Bellocco, della ndrangheta di Rosarno e con la mafia romana. Il libro mastro, il ruolo delle donne, L’inchiesta Fidelis della Procura di Lecce coi Carabinieri di Brindisi di Stefania De Cristofaro BRINDISI – “Tiene trenta famiglie e le mantiene tutte. Ci vogliono 15-20mila euro al mese”. Il mantenimento mensile era in grado di sostenere economicamente più di cento persone a Brindisi ed era direttamente proporzionale…

Leggi tutto