Taranto, se i diritti umani non sono per tutti

Nella giornata internazionale dei diritti umani sindacati e cittadini in corteo a Roma e Taranto, per chiedere da una parte la continuità produttiva, dall’altra la chiusura delle fonti inquinanti. E il Tribunale impone la chiusura dell’altoforno2 Di Daniela Spera È partita ieri, 10 dicembre, la mobilitazione dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil che hanno manifestato a Roma contro il piano aziendale presentato al Mise (Ministero dello sviluppo economico) da ArcelorMittal, la multinazionale che ha acquisito alcuni rami dello stabilimento ex Ilva, nel 2017. Il colosso dell’acciaio ha, però, presentato…

Leggi tutto