PETRUZZELLI: LA TOSCA E’ LA TOSCA!

Tosca

di Fernando Greco (foto Immagina)     Si sa, la Tosca è la Tosca! Nonostante l’afosa calura di fine giugno e la folla di bagnanti sul lungomare barese, un abbondante pubblico ha trovato posto nel refrigerato Petruzzelli per applaudire ancora una volta il capolavoro di Giacomo Puccini (1858 – 1924) prima della pausa estiva che interromperà la programmazione fino a metà settembre.   COME UN FILM NOIR L’allestimento a cura di Joseph Franconi Lee, creato l’anno scorso per il teatro Regio di Parma, ha ripreso l’impianto scenico ideato nel 1999…

Leggi tutto

Xylella, the day after

Chi ci ha guadagnato nell’affare xylella? La risposta è nelle motivazioni con cui il gip Alcide Maritati ha archiviato, su richiesta della procuratrice aggiunta Elsa Valeria Mignone e della pm Roberta Licci, l’inchiesta della Procura di Lecce aperta nel 2015: “molteplici irregolarità”, “pressapochismo e negligenza” di chi ha gestito le procedure attraverso interventi “che si sono dimostrati assolutamente disarticolati, tardivi, caratterizzati da scarsa trasparenza e professionalità e non consoni complessivamente a una corretta gestione dell’emergenza”. “Quel che emerge – si legge ancora nel decreto di archiviazione – è la preponderanza…

Leggi tutto

Meravigliosa resistenza

Di Barbara Toma   Io sono qui, cerco di restare vigile, di non lasciarmi sfuggire nulla: sorrisi sinceri, azioni poetiche, tramonti che tolgono il fiato, storie diverse (che quando tutto verte a farti credere che non ci siano altre possibilità, la differenza, e quindi la prova che un’altra vita è possibile, incanta).   La bellezza salverà il mondo.   La bellezza, oggi, è un atto di meravigliosa resistenza.   E a compierlo è una donna.   Si chiama Carola Rackete, ha 31 anni, e ha avuto il rivoluzionario coraggio di…

Leggi tutto

Le mani della mafia sulle infrastrutture in rovina

In Italia, il boom edilizio degli anni ’60 ha portato al coinvolgimento della criminalità organizzata e all’uso di materiali a basso costo per aumentare i profitti. Nel Paese del Colosseo, degli acquedotti romani e delle chiese millenarie, sembra paradossale che strutture vecchie di 40 anni si stiano sgretolando Fonte: https://www.theguardian.com/world/2018/aug/17/italys-crumbling-infrastructure-under-scrutiny-after-bridge-collapse?CMP=Share_iOSApp_Other Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia   Il crollo del ponte Morandi a Genova, nell’agosto del 2018, ha ucciso decine e decine di persone ed è l’ultimo sintomo dei problemi infrastrutturali che tormentano l’Italia. Più di 2…

Leggi tutto

Tornado, il clan di giovanissimi che venerava il boss della scu come un “padreterno”

Scorrano, basso Salento: 12 ragazzi tra i 22 e i 30 anni tra i membri del gruppo che, sotto la guida di Giuseppe Amato, pregiudicato della sacra corona unita, avevano completamente soggiogato un paese. Dai cittadini nessuna collaborazione con le forze dell’ordine. Un’indagine che fa scuola   La violenza come modo per affermarsi sul territorio, al punto da guadagnare in poco tempo la soggezione dei cittadini e il rispetto di gruppi criminali ben più consolidati: è questo l’elemento che spicca nell’“Operazione Tornado”, con la quale, in seguito alle indagini condotte…

Leggi tutto

Operazione Tornado, 30 arresti nel Salento

Un gruppo emergente ma agguerrito, quello sgominato nella notte. Il sindaco di Scorrano Guido Nicola Stefanelli indagato per concorso esterno in associazione mafiosa   Un “agguerrito gruppo criminale”, emergente ma legato ad elementi di alto livello della sacra corona unita: è quello disarticolato dai Carabinieri del Comando provinciale di Lecce, che hanno arrestato 30 persone (19 in carcere, 11 ai domiciliari) nell’ambito dell’“Operazione Tornado”; a coordinare le operazioni Guglielmo Cataldi, procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia, e Maria Vallefuoco, sostituta procuratrice.   Tra gli indagati anche Guido Nicola Stefanelli, sindaco…

Leggi tutto

Tutto gira

Di Barbara Toma   Lo scenario è questo: un Paese in ginocchio, rallentato dal caldo umido e dalle temperature tropicali, in cui tutti sono incastrati in un perverso meccanismo che li vede costretti a muoversi sulla giostra della sopravvivenza , senza possibilità alcuna di fermarsi, di scendere a guardare la giostra girare.   Qui, tra alti e bassi, si continua imperterriti a portare avanti le proprie vite, a combattere le proprie piccole battaglie quotidiane, a fare incetta di micro vittorie che sembrano non influire minimamente sul campionato che si gioca…

Leggi tutto

La “meraviglia tutela” di Norman Mommens

Un lungo racconto visivo e sonoro dei 60 anni di attività di un grande maestro del Novecento di Antonio G. Lupo Riflettori sul poliedrico e variegato archivio multimediale delle opere di Norman Mommens. Le stanze del seicentesco convento della chiesa di S.Maria degli Angeli a Presicce si aprono all’esplorazione a tutto campo dell’itinerario artistico dello scultore-pittore-grafico-filosofo e contadino, del quale sono esposte anche alcune opere, a testimoniare le diverse fasi della sua vita artistica ed esistenziale. Le immagini dell’archivio digitale mommensiano prendono risalto attraverso le proiezioni delle sue straordinarie sculture…

Leggi tutto

Pagliaro, “Cuore amico” e un premio immeritato

Sembra una boutade: premiato per la sua trasparenza e la generosità. Ma dopo 12 anni di processi, quattro giudici hanno sentenziato che da “Cuore amico” Pagliaro ci guadagna personalmente, eccome di Marilù Mastrogiovanni   A Paolo Pagliaro, editore di Telerama sarà conferito il premio “Virtù e Conoscenza”, sezione “Mare Nostrum”. Le motivazioni sono le seguenti: “Paolo Pagliaro – CUOREAMICO Onlus, per la generosità e condivisione  sociale, per la trasparenza e la concretezza operativa, per l’amore verso i più deboli ed il quotidiano impegno proteso ad alleviare la sofferenza e la…

Leggi tutto

“Spaghetti connection”, narcotraffico in Costa d’Avorio con camorra e ndrangheta

Smantellata la rete internazionale della criminalità organizzata che comprendeva anche camorra e ndrangheta. I mafiosi finanziano i gruppi jihadisti in Africa occidentale, che rimane uno degli hub principali del traffico di cocaina che dal Sud America raggiunge l’Europa   Fonte: https://www.francetvinfo.fr/monde/afrique/cote-d-ivoire/un-trafic-de-cocaine-impliquant-les-mafias-italiennes-demantele-en-cote-d-ivoire_3484799.html Versione italiana a cura della Redazione del Tacco d’Italia   I traffici di cocaina che hanno coinvolto camorra e ndrangheta sono stati smantellati, in Costa D’Avorio, ai primi di giugno. Dieci sospettati sono stati arrestati ad Abidjan: “6 italiani, un franco turco e 3 ivoriani, tra cui due donne, che…

Leggi tutto