SINFONICA LECCE: Stagione a sorpresa

di Fernando Greco

Come dono natalizio nella generale instabilità della programmazione musicale cittadina, giunge quasi inattesa la Stagione Sinfonica 2018 dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento (OLES) che a dicembre vedrà avvicendarsi il teatro Apollo, il Politeama Greco e la chiesa di Sant’Irene nel dare ospitalità a direttori e solisti di spicco durante 7 serate (inizio ore 20,45) all’insegna del repertorio classico tradizionale e del crossover.

Tali spettacoli approderanno poi in altre sedi regionali e nelle scuole aderenti al progetto OLEScuola secondo le direttive della Regione Puglia nell’ambito delle azioni di valorizzazione del sistema musicale, con il sostegno dell’Assessorato all’industria turistica e culturale, la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese e il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 

La nuova stagione verrà inaugurata il 6 dicembre al Teatro Apollo con lo spettacolo “Rossini Forever” dedicato a Gioachino Rossini (1792 – 1868) per il 150° anniversario della sua scomparsa. Nella prima parte del concerto la bacchetta di Vlad Conta dirigerà alcune ouvertures del genio pesarese nonché arie d’opera interpretate dalla splendida voce del mezzosoprano Marina De Liso, già applaudita Cenerentola nel maggio scorso in seno all’ultima stagione lirica Opera in Puglia 2018. In occasione delle matinées dedicate alle scuole, il direttore artistico Giandomenico Vaccari ha pensato a un’edizione ad hoc di questa sezione rossiniana che prevede la drammaturgia e la voce recitante di Maria Rita Chiarelli. Nella seconda parte della serata verrà eseguita la Sinfonia n. 3 “Renana” di Robert Schumann (1810 – 1856).

L’appuntamento del 9 dicembre, sempre al Teatro Apollo, si svolgerà secondo il più squisito sinfonismo romantico con il Concerto per violoncello e orchestra op. 104 di Antonin Dvořák (1841 – 1904) e la Sinfonia n. 2 di Robert Schumann, con la partecipazione del violoncellista di origine barese Roberto Trainini e la direzione d’orchestra del maestro turco Guven Yaslicam.

Durante la terza serata, prevista il 14 dicembre nella chiesa di Sant’Irene (a ingresso libero),  il giovane Jacopo Sipari Di Pescasseroli dirigerà l’Orchestra nell’esecuzione dell’Idillio di Sigfrido di Richard Wagner (1813 – 1883) e della Sinfonia n. 5 di Pëtr Il’ic Čajkovskij (1840 – 1893).

Imperdibile il prestigioso violino di Francesca Dego, artista dell’importante casa discografica Deutsche Grammophon, protagonista della serata del 18 dicembre, al Teatro Apollo, con il celeberrimo Concerto per violino op. 35 di Pëtr Il’ic Čajkovski. Il programma si completerà con la Sinfonia n. 4 di Robert Schumann. Sul podio il maestro Daniele Belardinelli.

Come sempre, una parte del Cartellone sarà dedicata alla musica di contaminazione, presente nei due successivi appuntamenti di questo mese, due progetti inediti nati dalla commissione di arrangiamenti per organici classici di brani tratti dal repertorio della world music mediterranea e leggera, firmati dal maestro Valter Sivilotti, che dirigerà l’Orchestra nelle due serate. Il 22 dicembre lo spettacolo “Musiche dal mondo” previsto nel teatro Politeama Greco vedrà la partecipazione dell’ipnotica voce di Antonella Ruggiero, storica solista dei Matia Bazar; sempre al Politeama, il 27 dicembre sarà la volta di “Classica”, concerto dei Radiodervish, ensemble capeggiato dall’altrettanto ipnotica voce di Nabil.

L’ultimo spettacolo in programma sarà intitolato “Rapsodia in blu” e avrà luogo il 29 dicembre al Teatro Apollo, dove l’Orchestra diretta da Michele Nitti si esibirà con il pianista Giuliano Mazzoccante, riconosciuto a livello internazionale come uno dei migliori pianisti italiani della sua generazione. In programma la suite del balletto Lo schiaccianoci di Pëtr Il’ic Čajkovski, la celebre Rhapsody in Blue per pianoforte e orchestra di George Gershwin (1898 – 1937) e la Sinfonia n. 1 “La Primavera” di Robert Schumann, che chiuderà l’esecuzione integrale delle sinfonie schumanniane.

Biglietti e abbonamenti disponibili al Castello Carlo V per i concerti previsti al Teatro Apollo; per i titoli previsti al Teatro Politeama Greco i singoli biglietti sono disponibili al botteghino del teatro e online sul sito www.politeamagreco.it.

Ulteriori informazioni sul sito dell’Orchestra www.orchestrasinfonicaoles.com.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Fernando Greco

Pediatra di professione, si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia e si è specializzato con lode in Pediatria e Neonatologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Roma. Dal 2000 lavora in qualità di Dirigente Medico nell’Unità Materno-Infantile dell’ospedale “Cardinale G. Panico” di Tricase. Fin dalla più tenera età si diletta nel coltivare un’innata passione musicale. Negli anni Novanta ha fatto parte del coro “Nostra Signora di Guadalupe” di Roma diretto dal contralto Stella Salvati, sia in veste di corista sia di solista. Dal 2001 studia pianoforte con la prof.ssa Irene Scardia. In qualità di basso-baritono, cura il repertorio vocale con il maestro Michele D’Elia. Collabora con il magazine online “Il Tacco d’Italia” ed è accreditato come critico musicale per la Stagione Sinfonica della OLES, la compagnia “Balletto del Sud”, la Fondazione Petruzzelli di Bari, il Festival della Valle d’Itria di Martina Franca. Viene spesso invitato a far parte di giurie e commissioni di concorsi e manifestazioni musicali.

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!