BCC di Terra d’Otranto: il “cerchio magico” della mafia attorno a finanza, imprenditoria, pubblica amministrazione e coste del Salento

di Fabiana Pacella

Una piccola banca di provincia, nel cuore del Salento, la Bcc – Banca di credito cooperativo, in vetta alle classifiche di Milano Finanza sugli istituti di credito minori travolta all’improvviso da uno scandalo. Una bufera giudiziaria che a giugno 2014 porta nella sede centrale, a Lecce, e nelle altre filiali in provincia, i carabinieri del Ros, i finanzieri del GICO, gli ispettori di Bankitalia e la magistratura.
Le elezioni per il rinnovo del cda di quell’anno svelano una intricata rete di connivenze tra pubblica amministrazione, imprenditoria, finanza e sacra corona unita, con estensioni alla ‘ndrangheta calabrese.
L’inchiesta della magistratura si scinde in più tronconi che vanno dal riciclaggio alla truffa, dall’estorsione aggravata da metodo mafioso alla violenza privata. Ci finiscono dentro personaggi della mafia salentina ma anche il sindaco del Comune di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, per gli inquirenti deus ex machina dell’impalcatura criminale, fratello del presidente Bcc eletto nel 2014 e parente (l’albero genealogico non mente) di esponenti della scu.
Il primo cittadino, in odor di candidatura al senato alle politiche appena passate, è tra i destinatari (in buona compagnia di altri nomi interessanti), degli avvisi di conclusione delle indagini per il troncone “estorsione con metodo mafioso” e affini. Le indagini sono ancora aperte, ma nel frattempo tre attentati dinamitardi nella vicina perla dello Jonio, Porto Cesareo, danno lo spunto al Tacco d’Italia per indagare -la penna è di Fabiana Pacella – sugli affari dei personaggi coinvolti nell’inchiesta della magistratura e sul loro tentativo –sic paret – di guadagnare terreno, allungando business e tentacoli sulla costa ionica e sui lidi.

Tutte letappe dell’inchiesta:

21 MARZO 2018
BCC di Terra d’Otranto: sindaco di Carmiano accusato di estorsione aggravata da metodo mafioso

23 MARZO 2018
Banca BCC Credito cooperativo di Terra d’Otranto, il secondo filone delle indagini

24 MARZO 2018
Banca BCC Credito cooperativo di Terra d’Otranto: il “cerchio” magico tra politica, finanza, imprenditoria, mafia

26 MARZO 2018
Riciclaggio e banca di Terra d’Otranto: quei conti intestati a quattro clan e i fiumi di denaro transitati dal Salento

30 MARZO 2018
BCC: la video intervista al testimone

6 MAGGIO 2018
Bombe, dune e BCC

19 MAGGIO 2018
“Questa è gente che ti taglia la testa”: un testimone racconta la trattativa mafia-politica

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Fabiana Pacella

Giornalista professionista, 40 anni, si definisce battitrice libera e senza padroni se non i lettori. Ha lavorato in redazioni giornalistiche televisive e di carta stampata, occupandosi prevalentemente di cronaca nera e giudiziaria, ricordando però di raccontare anche le bellezze e le potenzialità della sua terra d'origine, il Salento. Tra le inchieste seguite, quella su Antiracket Salento e Bcc di Terra d'Otranto, costatele minacce e ritorsioni

Articoli correlati