Master in Giornalismo di Bari: domani la conferenza stampa di presentazione

Sul podio nel ranking di qualità dell’Ordine nazionale, per la settima edizione il Master punta su inglese giornalistico e social, per formare professionisti di profilo internazionale; appuntamento alle 10 nella Sala Senato del Rettorato

Tra i migliori d’Italia. Questo il giudizio con cui il Comitato di valutazione dell’Ordine nazionale dei giornalisti ha posto sul podio il Master in Giornalismo dell’Università di Bari, per la qualità dei risultati raggiunti.

Organizzato in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti regionale e nazionale, il Master, giunto alla sua settima edizione, dà diritto ad accedere all’esame di Stato per diventare giornalista professionista.

Un sogno inseguito oggi da tante ragazze e ragazzi, perché questo è uno dei mestieri che da sempre ha affascinato di più, ma che oggi necessita di strumenti solidi per poter essere praticato.

Soprattutto alla luce dell’evoluzione del settore dell’informazione, infatti, il Master in Giornalismo è di fatto l’unica strada che dà accesso alle redazioni dei giornali, delle tv, del web, delle radio. Il Master forma figure altamente professionali a tutto tondo, che sappiano muoversi a 360° nell’affascinante e turbolento mondo odierno dell’informazione giornalistica.

A differenza degli altri Master in Giornalismo, quello di Bari punta molto sui new media, inclusi i social, e quest’anno, anche sulla scrittura giornalistica in inglese, per lanciare i futuri giornalisti professionisti sul mercato editoriale mondiale.

Si studia e soprattutto si lavora in una vera redazione per la produzione di un quindicinale e, ogni settimana, di due radio giornali e un telegiornale, oltre a un sito web costantemente aggiornato (cliccare per credere: http://www.mediaterraneonews.com/topnews/ ).

Confermata la direzione delle testate e la direzione didattica, affidate rispettivamente a Lino Patruno e Luigi Cazzato.

Infine il prezzo: il Master in Giornalismo di Uniba ha il miglior un rapporto qualità-prezzo in Italia e sono disponibili borse di studio totali e parziali.

Costa ottomila euro e dura due anni: sono troppi o sono pochi per un percorso che porta a diventare giornalista?

Sono sicuramente tanti se rapportati ad altri percorsi di studio. Sono sicuramente pochi se rapportati alle altre scuole di giornalismo italiane, quasi tutte al nord e dai costi raddoppiati, se non triplicati.

Sono sicuramente pochissimi per inseguire un sogno, quello di fare il mestiere più bello e più difficile (non nascondiamolo) del mondo.

C’è tempo fino al 28 febbraio.

QUI IL BANDO 

La conferenza stampa di presentazione del piano di studi e delle borse di studio totali e parziali si svolgerà martedì 6 Febbraio ore 10, Sala Senato del Rettorato.

Saranno presenti:

il Rettore Antonio Felice Uricchio, i direttori Lino Patruno e Luigi Cazzato, il presidente dell’Ordine dei giornalisti di Puglia Piero Ricci, una rappresentanza del corpo docente del Master.

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Francesca Rizzo

Una laurea in Comunicazione, una specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale. Dalla "cucina" (web) del giornale a quella di casa il passo è breve.

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!