Estate culturale a Corigliano: oggi l’ultimo appuntamento

Inizia alle 18 il Laboratorio di pittura per bambini e adulti

Dopo aver segnato positivamente la programmazione estiva del paese, il progetto Corigliano d’Otranto Città del Sapere e delle Scienze prende ora una pausa; si proseguirà in autunno, con nuove iniziative e un percorso permanente

di Francesca Rizzo

Ultimo appuntamento estivo della rassegna Corigliano d’Otranto Città del Sapere e delle Scienze: questa sera, dalle 18.00 alle 20.00, lo spazio antistante il Castello de’ Monti ospiterà la Bottega dell’arte – Chiosco didattico per bambini e adulti.

La pittrice Francesca Malatesta al lavoro, al Castello di Corigliano

Quello di oggi è il terzo incontro del laboratorio di pittura, condotto dalla pittrice Francesca Malatesta. Come gli altri chioschi organizzati nell’ambito del progetto, il laboratorio si fonda sul concetto della didattica esperienziale in un contesto ludico: non è impostato come un corso di pittura canonico, bensì come un’occasione ricreativa, nella quale adulti e, soprattutto, bambini, possano dare libero sfogo alla loro creatività, confrontandosi con un’esperta che li guidi nella realizzazione dei lavori.

La Bottega dell’arte questa sera si inserisce in una cornice di festa: nel borgo di Corigliano sono infatti in corso le celebrazioni per la festa del santo patrono, San Nicola.

Tanti gli appuntamenti realizzati finora nell’ambito del progetto Corigliano d’Otranto Città del Sapere e delle Scienze, in poco più di un mese: gli Aperitivi filosofici e Caffè delle scienze, che hanno contribuito al dialogo tra istituzioni, mondo accademico e cittadinanza, e le tante occasioni didattico-ricreative che hanno coinvolto adulti e bambini.

Un foglio bianco e dei colori: ai piccoli artisti basta poco, la fantasia la portano loro!

Tra partite a scacchi viventi e osservazioni del cielo stellato, laboratori di teatro e di pittura, Corigliano ha vissuto un fermento educativo che continuerà nel periodo autunnale, quando verrà inaugurato il nuovo percorso educativo permanente.

Il comune nel cuore del Salento sarà sede di tante nuove iniziative, aperte come sempre a tutti, che culmineranno nel First Saturday: l’evento, che ricorre il 25 novembre, fa da contraltare culturale al Black Friday, il “venerdì nero” che negli Stati Uniti segna l’inizio del periodo delle compere natalizie, ed è divenuto ormai, anche nel resto del mondo, il giorno dello shopping sfrenato.

Per il First Saturday settanta città in tutto il mondo organizzano manifestazioni culturali di vario genere. Nel Grande Salento numerose iniziative sono promosse da ISBEM – Istituto Scientifico Biomedico EuroMediterraneo e Associazione culturale Socrate, su incarico della Kettering foundation di Dayton, in Ohio.

Dalla città dei fratelli Wright, inventori degli aeroplani, il movimento culturale giunge nel profondo Sud italiano, dove trova un terreno fertile, già abbondantemente concimato.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Francesca Rizzo

Una laurea in Comunicazione, una specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale. Dalla "cucina" (web) del giornale a quella di casa il passo è breve.

Articoli correlati