Neurochirurgia, nomina del primario. Tribunale rigetta la sospensiva

Fazzi, ok dal Tribunale di Lecce-sezione Lavoro, alla nomina di Alessandro Melatini, primario di Neurochirurgia

//CONCORSI&TRASPARENZA// Contro la nomina del nuovo primario di Neurochirurgia al Fazzi un altro candidato aveva chiesto la sospensiva. Rigettata

Fatta la graduatoria, la Asl di Lecce aveva scelto il terzo classificato, Alessandro Melatini, per la direzione della Unità Operativa Complessa di Neurochirurgia presso l'Ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il consigliere regionale di Forza Italia Luigi Mazzei aveva presentato all’assessore regionale alla sanità Donato Pentassuglia un’interrogazione che era anche una denuncia: perché era stata stravolta la graduatoria? Uno degli esclusi, Umberto Godano, nei giorni scorsi aveva presentato al Tribunale di Lecce – Sezione Lavoro, una richiesta di sospensiva della deliberazione della Asl con cui veniva nominato il nuovo primario. La richiesta di sospensiva, fa sapere il direttore generale della Asl Valdo Mellone, è stata rigettata oggi per “insussistenza del pregiudizio imminente ed irreparabile (periculum in mora)”. L’ordinanza, dice Mellone, richiama peraltro, diffusamente, la giurisprudenza di merito sul carattere essenzialmente fiduciario delle scelte che l'Azienda opera, nell'ambito della responsabilità manageriale. Cioè le scelte, nonostante le graduatorie, possono essere fatte su base “fiduciaria”. In questo caso il neoprimario avrebbe dimostrato una competenza eccellente su Parkinson, tumori spinali e colonna vertebrale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!