Nader Butto: 'Mal di cuore? Davvero'

Nader butto, israeliano, cardiologo. Presenta la medicina integrativa unificante

Lecce. Presentato un nuovo approccio terapeutico che mette in relazione organi malati e conflitti psicologici

C’è una specifica correlazione tra conflitti psicologici e organi malati. Anni di esperienza medica ospedaliera hanno consentito a Nader Butto, medico e cardiologo israeliano, specialista in angioplastica coronarica, di definire con precisione e acutezza tale correlazione. E’ la medicina integrativa unificante, un nuovo e rivoluzionario approccio terapeutico presentato a Lecce dal direttore del distretto socio sanitario di Gallipoli, Roberto Vergaro che ha voluto presentare per la prima volta nel Salento tale metodo, che, è bene precisarlo, è interamente accreditato dal ministero della Salute per l’educazione continua in medicina (ECM) per medici, biologi, psicologi, fisioterapisti e operatori del settore. Si tratta di un sistema scientifico del tutto innovativo di interpretazione della vita, degli eventi, dei fenomeni fisici, della malattia e della salute. // Che cos’è la medicina integrativa unificante Molti anni di pratica medica e di interessanti esperienze cliniche, lo studio intenso e rigorosamente scientifico, ispirato a Wilhelm Reich, dell’energia cosmica e delle sue caratteristiche, ed inoltre lo studio approfondito della fisica quantistica, hanno permesso al cardiologo Nader Butto di dare risposta alle sue tante domande, scaturite da una fervida e inarrestabile curiosità di ricercatore. Ciò ha favorito e permesso lo sviluppo di un metodo che unisce i diversi aspetti dell’essere umano in un modello energetico universale che integra informazioni provenienti da diverse discipline e differenti culture. Un modello energetico dinamico-funzionale che chiarisce diverse leggi fisiche universali che dirigono la nostra vita a livello fisico, mentale e spirituale. Infine, un nuovo paradigma medico-scientifico, nel quale sono contemplate straordinarie ed efficaci tecniche diagnostiche e di aiuto per riportare l’individuo ad uno “stato di benessere fisico, psichico, sociale” (OMS, 1948 Definizione di salute come “uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità”). Passando attraverso lo stato psico-fisico ed energetico-spirituale, si fondono, in questo tipo di approccio, i diversi aspetti della vita umana. Obiettivo: una sempre maggiore consapevolezza dell’individuo e la liberazione dalla sofferenza. La levatura morale di Butto e le sue doti di pazienza, amorevolezza e umiltà rappresentano infine ottimi esempi di relazione terapeutica. Da imitare.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!