Parco della legalità, con le indennità degli amministratori

Vernole. L’area è stata recuperata dallo stato di abbandono e messa in sicurezza

VERNOLE – Una giornata simbolica, il 2 giugno, tradizionalmente dedicata alla Repubblica. Ed un evento simbolico, a Vernole: l’inaugurazione del Parco della legalità, recuperato dallo stato di abbandono nel quale versava da anni. L'area verde è sita in via Capitano Ramirez, adiacente all'ingresso principale dell'Istituto delle Suore Stimmatine, ed ospita ora un laghetto con numerosi pesci, aiuole e alberi di giovane età. I lavori di recupero sono stati realizzati con i soldi provenienti dalle indennità degli amministratori, che hanno deciso di rinunciarvi per il bene della collettività. L'area è attualmente video-sorvegliata. Alla serata di inaugurazione hanno partecipato Giuseppe Serravezza, primario del reparto di Oncologia dell'ospedale Casarano, Danilo Lupo, giornalista, Egidio Zacheo, docente universitario, e Alessandro Fasiello, violoncellista, che con il suo strumento ha suonato l'inno d'Italia. Gli amministratori hanno donato ai ragazzi nati nel 2002 una copia della Costituzione, “un gesto simbolico e concreto allo stesso tempo” come ha detto il sindaco Luca De Carlo. Per la benedizione del parco è stato presente don Elio Quarta, parroco di Vernole.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!