Cibarti, tanti visitatori ed espositori da fuori Regione

Lecce. Migliaia di presenza nella quattro giorni dedicata all’artigianato. Derniolo, Confartigianato: ‘Manifestazione da record’

LECCE – Terza edizione da record per “Cibarti”, fiera nazionale dell'artigianato artistico e agroalimentare che si è svolta dal 30 maggio al 2 giugno in piazza Sant’Oronzo a Lecce. Migliaia le presenze registrate nel corso della quattro-giorni, nonostante il tempo instabile. Tanti i turisti, italiani e stranieri, che hanno espresso il loro apprezzamento per la fiera e il suo mix di degustazioni, mostre e laboratori artigianali. Oltre cento gli espositori presenti nel “salotto” più importante della città, grazie alla collaborazione della rete nazionale di Confartigianato Imprese e dei Gal (Gruppi di Azione locale) che hanno aderito all’iniziativa: il 60 per cento provenienti da fuori provincia, di cui il 70 per cento da fuori regione. “Un vero record per la manifestazione – commenta Luigi Derniolo, presidente di Confartigianato Imprese Lecce – che oltre a far conoscere le eccellenze dell’artigianato italiano, ha dato così un contributo notevole all’economia locale. ‘Cibarti’ è un importante contenitore di eventi, con interessanti workshop e degustazioni di numerosi prodotti agroalimentari”. Ospiti della fiera, anche tre Gruppi di acquisto e dieci buyer stranieri, responsabili di piattaforme commerciali in Spagna, Francia e Gran Bretagna che hanno incontrato gli espositori e visitato le principali aziende, cantine vinicole e caseifici locali. Il tutto in un’ottica di internazionalizzazione delle produzioni agroalimentari di eccellenza. Grande partecipazione è stata registrata nel corso dei convegni di Cibarti, in particolare nell’incontro su “I Gal e le sfide della nuova Politica agraria comune”, che ha visto l’intervento, fra gli altri, del senatore Dario Stefàno, e dal workshop “Cibarti for Expo 2015” dedicato alle esperienze di avanguardia realizzate nella provincia di Lecce nel settore dell’agricoltura sostenibile, che ha ospitato Eugenio Massetti ed Enzo Mamoli, presidente e segretario di Confartigianato Imprese Lombardia, capofila del progetto “Confartigianato for Expo”. A incantare turisti e visitatori, anche quest’anno, sono stati i “Laboratori di Cibarti” con i maestri artigiani della provincia di Lecce alle prese con creazioni in ceramica, pietra leccese, cartapesta, ferro battuto e merletto. Autentica “chicca” della fiera, la rassegna “EmozionArti” allestita nel Castello Carlo V, un’esposizione delle eccellenze dell’artigianato artistico italiano, che ha ospitato anche la mostra itinerante a cura dell’Associazione italiana Città della ceramica. Non sono mancati, infine, apprezzamenti per l’allestimento della fiera, tra orti verticali, piante autoctone del Salento e le immancabili luminarie “De Cagna” a decorare gli stand presenti in piazza. La manifestazione è stata presentata da Camera di Commercio di Lecce, Confartigianato Imprese Lecce e Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo Rurale, con il patrocinio di Provincia e Città di Lecce, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed “Expo 2015”. Organizzazione a cura di Big Bang snc.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!