Select your Top Menu from wp menus

Dov’è la xylella

Trepuzzi, Lecce, Copertino, Galatina, Sternatia, Gallipoli. Ecco la mappa delle aree colpite dal batterio

Sei aree, negli agri di Trepuzzi, Lecce, Copertino, Galatina, Sternatia, Gallipoli. E’ qui che è stata individuata la xylella fastidiosa, il batterio da quarantena, considerata responsabile, assieme al fungo Phaeoacremonium ed al lepidottero Zeuzera pyrina, del disseccamento rapido degli ulivi. Una determinazione (la n.157 del 18 aprile 2014) del dirigente Servizio Agricoltura della Regione Puglia Giuseppe D’Onghia le individua, indicando, per ognuna, una fascia contaminata ed una fascia tampone. Per cinque di queste areee – Trepuzzi, Lecce, Copertino, Galatina e Sternatia – nella determinazione vengono riportati anche i riferimenti catastali degli appezzamenti interessati dalla presenza del batterio; per la zona di Gallipoli no, data la sua estensione. In questo caso, vengono elencati i Comuni nei quali sono stati individuati gli uliveti infetti. La determinazione conferma inoltre che nel resto del territorio regionale la presenza della xylella non è stata riscontrata.

Copertino xylella

La xylella a Copertino: foglio 25, particelle 33-248-250, 252 (5 ettari)

xylella Galatina

La xylella a Galatina: foglio 8, particelle 248-250, 252 ex 199, 244 (4 ettari)

xylella Lecce

La xylella a Lecce: foglio 91, particelle 16, 115, 4-37, 44-45 (30 ettari)

xylella Sternatia

La xylella a Sternatia: foglio 6, particella 50 (1 ettaro)

xylella Trepuzzi

La xylella a Trepuzzi: foglio 16, particelle 94, 85, 87, 122, 16, 17-96, 76, 92, 91 (7 ettari in tutto)

xylella Gallipoli

La xylella a Gallipoli L’area contaminata in agro di Gallipoli si estende su una superficie di circa 23mila ettari di cui la superficie olivetata è di circa 7mila ettari, “non tutti infetti”, precisa la determinazione. La restante superficie è interessata da alter colture arboree e seminativi oltre ad aree incolte, zone urbanizzate, zone naturali zone umide, ecc. L'area comprende i Comuni di Alezio, Alliste, Collepasso, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano, Tuglie. Qui gli ultimi aggiornamenti sulla questione xylella Qui l'intervista a Donato Boscia, Cnr Di seguito, l'intera inchiesta sulla xylella: Parte 1: Xylella. Fastidiosa, ma non per tutti Parte 2: Le misure della Regione Parte 3: I comitati: ‘Interventi esagerati’ Parte 4: Xylella chi? Parte 5: La prima volta non si scorda mai Parte 6: Due esposti in un giorno Parte 7: I fondi Parte8: Il triste epilogo Parte 9: Marotta: ‘Magari fosse una bufala’ Parte 10: Stefàno: ‘Non c’era scelta, tutto secondo protocollo’ Parte 11: Xylella, le bufale e i cavalli di Troia

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!