Fitto, secondo in Italia al fotofinish

Forza Italia non vince, ma lui sì: con 284mila preferenze l’ex ministro è il secondo più suffragato del Paese

Uno scarto di circa 4mila voti e Raffaele Fitto, ex ministro e capolista per Forza Italia nella Circoscrizione Sud è il secondo in classifica. Meglio di lui, nella sfida europea, ha fatto la candidata del Pd per la Circoscrizione Centro, Simona Bonafè. Le urne hanno emesso il verdetto finale, ridimensionando la festa e l'illusione che l'esponente di Fi fosse stato il più suffragato in Italia. Così non è stato: Fitto si è posizionato al secondo posto, un “piazzamento” che è comunque un record, visto che significa aver raccolto 284.544 voti in tutto. E soprattutto perché non proviene dal partito uscito vincitore. L'avversaria ne ha totalizzati 288.238. Molto buono anche il risultato del leader leghista Matteo Salvini: 222.924 preferenze nel Nord Ovest ed un totale, nelle cinque Circoscrizioni, che supera i 385mila voti. 26 maggio 2014 ore 15:00 Fitto, pioggia di consensi. E’ il più votato d’Italia Poco importa se Forza Italia non è stato il partito più votato d’Italia. Perché un record l’ha comunque ottenuto: il candidato più suffragato del Paese. Si tratta di Raffaele Fitto, capolista nella Circoscrizione Sud ed un boom di voti: 280mila. L’ex ministro è dunque il primo a prenotare il volo per Bruxelles. Con una soddisfazione in più, tutta interna agli ambienti di Forza Italia: aver battuto, in casa azzurra, Giovanni Toti, consigliere politico di Silvio Berlusconi, capolista nella Circoscrizione Nord-Ovest, che si è fermato a 150mila voti. Articolo correlato: Europee, al voto un pugliese su due

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment